Il primo giorno a Copenaghen volo e hotel

Inizia da oggi il nostro tour per le capitali europee più conosciute alla ricerca di informazioni preziose che possano arricchire al meglio il nostro blog. Siamo partiti con un volo Transavia per Copenaghen e siamo arrivati all’aeroporto di Kastrup. Da qui ci è bastato prendere una metropolitana al prezzo di 5 euro a persona circa (Quella di colore giallo) e abbiamo raggiunto il Cabinn Scandinavian Hotel doe avevamo precedentemente  prenotato una stanza tra le più economiche in città. L’hotel ha delle stanze molto piccole ma funzionalissime dove vengono sfruttati al meglio tutti gli spazi. Il Cabinn Scandinavian Hotel è il giusto compromesso per chi vuole risparmiare ma allo stesso tempo non richiede servizi eccessivi o particolari esigenze ma essere in piena zona Tivoli. Arrivati in hotel e sistemati ci mettiamo da subito in cammino per scoprire la città. Cominciamo con il centro della città passeggiando e arriviamo nella piazza centrale per poi preseguire per la famosa via principale lo Stroget ricca di negozi alla moda, grandi firme, e negozi in franchising. Percorrendo tutto lo Stroget si arriva poi al Nhyavn con le affascinanti casette colorate i cafè e le barche attraccate sul piccolo molo. Da qui abbiamo attraversato Frederiksstaden che è il quartiere reale di Copenaghen dove risiede la regina di Danimarca. Nella piazza Amalienborg Slot ogni giorno alle 12 avviene il famigerato cambio della guardia ve ne accorgerete perchè una scia di turisti muniti di macchina fotografica e telecamere seguono tutta la parata e l’evento. Attraversando la piazza, al centro c’è la statua di Federico IV e di fronte si vede la famosa cappella di Marmorkkirken (la chiesa di Marmo) molto suggestiva e particolare con la cupola che si ispira alla cupola di San Pietro a Roma. Da qui proseguendo siamo giusti al Kastellet una fortezza a forma di stella con enormi prati verdi, cannoni e ponticelli e caserme di epoca settecentesca. Da qui poi volevamo ammirare la famosa statua della Sirenetta ma è stata trasferita momentaneamente al World Expo in Cina. Al suo posto un enorme megaschermo che trasmetteva una web cam con le immagini della sirenetta in diretta dalla Cina. Dopo tutto questo peregrinare la fame si è fatta sentire e non potevamo non provare i famosi Smorrebrod tipici della città Danese. Su una guida abbiamo letto che i migliori sono quelli di Ida Devidsen  e siamo andati a provarli. Non siamo soliti fare pubblicità ai ristoranti ma questo è davvero esagerato. Gli Smorrebrod di Ida Davidsen sono i più buoni si tutto il paese e con innumerevoli gusti ma molto molto delicati. Consigliato assolutamente!! . Domani ci attende un altra giornata qui in Danimarca, seguiteci perchè il programma prevede Norrebro, Tivoli, il cimitero ed il parco più grande della città e tanto altro da scoprire.

Tags:

Lascia un commento

Comment