Visita alla Torre di Ercole a La Coruna

Torre di Ercole

Durante il nostro lungo viaggio quest’estate, che prevendeva di toccare numerose capitali e città dell’Europa, ci siamo fermati anche in Galizia e più precisamente a La Coruna. Questa affascinante città, ricca di storia e tradizioni, è molto simile ad una qualsiasi città della Spagna ma risplende di un atmosfera del tutto diversa dalle città del Sud della nazione. Tra i monumenti di rilievo c’è di sicuro la Torre de Hercules (La Torre di Ercole) un enorme faro alto ben 48 metri con base quadrata di origine Romana costruito dall’architetto Caio Servio Lupo nel secondo secolo D.C. Successivamente il faro venne poi usato come fortezza per proteggere l’enorme porto della città. Recentemente, nel 2009, il monumento è stato iscritto nei patrimoni dell’umanità dall’Unesco. Come arrivarci ? Arrivati in città,  vi consigliamo di vedere la grande Piazza Maria Pita e di proseguire a piedi  per godervi l’intera passeggiata del Paseo Maritimo. Passeggiando potrete ammirare sulla vostra destra le spiagge, il mare, il porto, la rosa dei venti, e innumerevoli insenature .

Altra veduta della Torre di Ercole

Seguite la strada che è ben delimitata da lampioni di colore rosso e mattoncini piccoli di colore rosa e bianco che vi porteranno al monumento simbolo, nonchè il più apprezzato e fotografato della città, La Torre di Ercole. Una leggera salita vi porterà sul piccolo promontorio dove è ubicata la torre. Ai piedi della salita torverete una statua molto apprezzata in bronzo di Caronte realizzata da Ramon Conde. Salendo sul promontorio noterete molti artisti di strada, artigiani e venditori di souvenir e potrete ammirare in tutto il suo splendore la torre e sopratutto visitarla all’interno.

Torre di Ercole altra angolazione

Salendo su in cima alla torre vi sarà possibile vedere tutta la città e anche 15 Menir in lontananza con il mare che fa da contorno donandovi uno spettacolo senza precedenti. La torre ha circa 2000 anni ed ha attraversato numerose epoche, resistendo alle intemperie e al logorio del tempo grazie alla notevole fattura e alla massiccia costruzione che la caratterizza. E’ il simbolo di La Coruna ed è l’unico faro dell’antichità greco-romana ad aver conservato una certa integrità strutturale e funzionalità e in quanto tale merita di sicuro una visita da parte vostra se vi trovate a trascorrere qualche giorno o un weekend in città. Vi consigliamo comunque di munirvi di scarpe comode, di mappa della città e della piantina strutturale della torre in modo tale da godervi a pieno e con facilità questo interessante monumento e tutta la passeggiata sul Paseo Marittimo di La Coruna.

 

Lascia un commento

Comment