Cosa ci riserverà il futuro per le compagnie low cost ?

Mi sono sempre chiesto cosa e quale sarà il futuro delle compagnie low cost e stando alle ultime dichiarazioni dei CEO delle varie compagnie, il futuro è sempre più incentrato sul “No Frills” e su eliminare i servizi a bordo superflui per privilegiare le tariffe. Leggendo le varie Ansa su Ryanair, la più grande compagnia low cost in Europa, attraverso Michael O’Leary, dice che anche il secondo pilota potrebbe servire drink aiutando le hostess di bordo e cosi si risparmierebbe sul personale per il solo scopo di abbassare le tariffe. Quelle di O’Leary sono ovviamente provocazioni ma non tutte tali. Ad esempio, la provocazione dei posti in piedi ora sta per divenire realtà. Infatti entro 2 anni, lo ha dichiarato RyanAir in un servizio sul Daily Express, gli aeromobili saranno dotati di posti in piedi con tariffe bassissime. Quindi traendo delle piccole conclusioni si potrebbe dire che il futuro, e non sono un veggente, sarà : Aerei sfruttati al massimo come fossero dei bus veri e propri con posti in piedi, senza toilette per i voli brevi, senza catering grauito ma solo a pagamento ed il personale di bordo sfruttato al massimo per qualsiasi mansione, aerei sempre più simili a vagoni delle metropolitane, prenotazioni tutte on line o con il cellulare, bagagli ridotti al massimo, e se si vuole usufruire di un servizio, qualunque esso sia, si dovrà pagare per averlo, check-in solo on line, e tariffe miste con menù inclusi come ad esempio si potrà scegliere volo con pranzo ad un prezzo, posto Xl, volo e bibita, volo e trasporto con un altro prezzo e cosi via. Però di sicuro, una cosa è certa, i prezzi saranno molto più bassi del dovuto e questo a noi viaggiatori non può far altro che piacere. Staremo a vedere.

Lascia un commento

Comment