Costa Concordia il turismo macabro

Ma come si fa…ieri guardo i TG da Raiuno a Sky Tg24 e di colpo mi trovo un servizio che parla di centinaia e centinaia di persone che corrono e sbarcano  all’isola del Giglio a farsi fotografare con il relitto della Costa Concordia dietro? Roba da pazzi!! io non ci posso credere! . Ci sono famiglie che nutrono ancora speranze di ritrovare i propri cari, altre che piangono i loro morti, altri che stanno per perdere il proprio posto di lavoro e altre che attendono giustizia e chi ti trovo? Coppie e famiglie sorridenti che usano, la nave,  quasi come fosse un cimelio di guerra o un set cinematografico. E non contenti le postano anche su Facebook e Twitter! Scusate questo mio sfogo personale ma non sopporto questa cosa, la trovo indegna e una completa mancanza di rispetto nei confronti di una tragedia che i nostri mari raramente vedono. Capisco la curiosità di vedere da vicino il relitto della Costa Concordia ma non capisco che bisogno c’è di avere un ricordo cosi macabro. Diteci la vostra!

Lascia un commento

Comment