Weekend a Parigi e visita al quartiere di Montmartre

Se avete in progetto nei prossimi giorni di andare a Parigi per trascorrere un weekend, non potete perdervi uno dei quaertieri più suggestivi ed interessanti della città. Sto parlando di Montmartre uno dei luoghi più interessanti di Parigi, dove si respira l’aria e l’atmosfera della vera città francese. Parigi, certo non è solo questo quartiere, ma dopo esservi lasciati trasportare dai luoghi più importanti della città come la Torre Eiffel, l’Arco di Trionfo, Notre-Dame, il Louvre, gli Champs-Élysées, e tanto altro lasciatevi conquistare dal quartiere di Montmartre. Il quartiere di Monmartre di Parigi, famoso come il quartiere degli artisti, è forse uno dei più suggestivi e caratteristici di questa fantastica capitale europea. La sua particolarità trae origine dal fatto che è un luogo arroccato su una collina, formato da stradine strette ed acciottolate, pregno di una atmosfera poetica e artistica, è noto, infatti, per essere stato sede di lavoro, ma anche luogo in cui hanno vissuto, molti artisti, tra cui Picasso e Salvator Dalì. Visitare il quartiere di Montmartre significa ritrovarsi catapultati in una suggestiva realtà fatta di numerosi artisti di strada, prevalentemente pittori, che vendono le proprie opere nella piazza principale. E’ piacevole passeggiare lungo le deliziose vie di questo quartiere, scoprire giardini nascosti, lunghe scalinate e piccole botteghe di artigianato, accompagnati da musiche e suoni di violino riproposti dagli artisti di strada e fermarsi in totale relax in uno degli innumerevoli bistrot per sorseggiare un buon caffè ed un croissant. In questo angolo di paradiso, in cima ad una lunga scalinata bianca che collega il quartiere di Pigalle a quello di Montmartre, si erge la bellissima Basilica del Sacro Cuore, nel suo bianco luminoso. Al suo interno si possono ammirare dei particolari mosaici e se si è più fortunati, ritrovarsi nel corso di una funzione religiosa è una esperienza davvero emozionante.

– Se hai trovato questo articolo interesante, continua a segurci su Twitter, Facebook, e Google+

 

Tags:

Lascia un commento

Comment