Il lungomare liberato di Napoli tra odio e amore

La scelta condivisibile o no di liberare dalle auto tutto il lungomare di Napoli suscita ogni giorno polemiche contrastanti tra i sostenitori e i commercianti della zona di Chiaia. Comunque voi la pensiate, io, che girando per le varie città d’Europa che possiedono un lungomare, meno bello del nostro, li si cammina a piedi o con la bici!. Ieri, passeggiando per il lungomare liberato di Napoli ho avuto una bellissima sensazione, che non provavo da tempo, ovvero quella di potermi godere a pieno una delle città più belle al mondo. Pista ciclabile, sole, mare con una cornice unica, persone che si dedicano agli sport più vari, e genitori che passeggiano con i propri figli. Insomma una città civile, ben organizzata e piacevole. I commercianti della zona Chiaia sono contro questa ZTL che, secondo loro, affosserà le attività commerciali della zona e quindi hanno affisso, in simbolo di protesta, dei volantini contro questa ingiustizia. Avranno di sicuro le loro ragioni e non voglio entrare nel merito della questione.  La cosa andrebbe rivista e soprattutto andrebbero rivisiti i trasporti della zona. Bisognerebbe incentivare e organizzare meglio i mezzi pubblici e perchè no, migliorare anche l’estetica della strada con dei lampioncini migliori, e concedere più spazio ai ristoranti e i locali, per sfruttare al meglio il lungomare. Per il resto, trovo che una città bella come Napoli, debba offrire ai turisti di tutto il mondo e ai propri cittadini, il diritto di poter usufruire ed ammirare la propria città da uno dei luoghi più suggestivi ed affascinanti, il lungomare di Napoli. Voi cosa ne pensate ?

Tags:

,

Lascia un commento

Comment