Blog

Ma le guide turistiche cartacee servono ancora?

Ma le guide turistiche cartacee servono ancora?

Guide cartacee E’ un argomento che da tempo volevo trattare, ma non ho mai avuto il tempo di sviscerarlo per bene, ed oggi, magari anche con qualche vostro commento, vorrei far luce su una domanda che mi pongo da sempre… Ma le guide turistiche cartacee servono ancora ?

Con tutta l’informazione che c’è on line, con blog, forum, community ad hoc, video informativi, è ancora opportuno portarsi nella valigia una guida, magari di qualche anno fa ? Credete che sia opportuno portare una guida pesante, con notizie datate e foto di luoghi che non esistono più? Io personalmente, le colleziono e le amo, adoro il fascino e la competenza che hanno alcune guide tra le più famose. Adoro il cartaceo ed il profumo della carta, e amo le guide anche un po’ rovinate.

Viaggio sempre con una guida al seguito anche perchè potrei informarmi sui luoghi che conosco sul web, ma non di quelli che non conosco. Vi faccio un esempio pratico : Se voglio andare a Valencia, e cerco “weekend a valencia cosa vedere” potrei trovare solo un blog, una guida on line che mi parla dei soliti 10 monumenti e cose da vedere. Una guida cartacea mi dice invece che a Valencia ci sono si quei dieci monumenti, ma che girando l’angolo trovo anche un mercato di artigianato locale e un ristorantino tipico da non perdere. Questa però è solo la mia opinione personale, forse mi sbaglio. Infatti molti non la pensano come me, pensano che on line ci sia tutto ma invece si sbagliano. Si è vero, ma senza ombra di dubbio, i pareri sono contrastanti. Ho posto questa domanda anche su Twitter e molti mi hanno risposto che se ne può fare a meno, altri invece che: non lascerebbero mai a casa la propria guida si sentirebbero persi. Voi cosa pensate ? Avete alternative valide alle guide cartacee?

6 Replies to “Ma le guide turistiche cartacee servono ancora?”

Commenta