Intervista a Francesca Turchi di Travelstales.it

Francesca Turchi

Buongiorno amici, ripartiamo con le nostre interviste, ed oggi ho l’onore di intervistare Francesca Turchi ideatrice e fondatrice di Travel’s Tales . Il suo blog è seguitissimo, i suoi articoli sempre molto interessanti e ricchi di innumerevoli notizie e racconti di viaggio. Un vera e propria fonte da cui attingere se si vuole programmare un viaggio o un weekend. Gli articoli di Francesca sono ricchi di minuziosi dettagli, news, racconti e curiosità per poter avere sempre ottime dritte prima di visitare una città. Ma non perdiamoci in chiacchiere, e con le mie solite domande, conosciamo meglio l’autrice di Travel’s Tales…

Conosciamoci un po’, hai voglia di parlarci di te e del tuo blog?

Ciao Marco, cerco di presentarmi sempre in maniera diversa, ma sono sempre io: un’ariete cocciuta e testarda che va dritto per la sua strada, sempre, anche a costo di sbatterci la testa. Sono una sognatrice, ma cerco di restare sempre coi piedi per terra. Sono una perfezionista, e spesso rimango delusa. Oltre a questo sono una persona a cui piace leggere, scrivere e parlare. Mamma mia quanto parlo!  E (forse) per non dimenticarmi tutto ciò che faccio e che racconto a voce ho aperto travelstales.it, il mio blog di viaggi sul quale scrivo di me e delle mie esperienze mentre sono in giro.

Quando hai iniziato a fare la blogger e perché?

Ho aperto Travel’s Tales nel 2009 mentre stavo svolgendo il mio primo tirocinio in una web agency, durante il quale ho preso dimestichezza con le piattaforme di blogging. Dopo alcuni mesi ho aperto il blog. L’idea iniziale era molto semplice, senza alcun presupposto o obiettivo: volevo usare il blog come “palestra” e al contempo raccontare i miei viaggi passati. Il classico diario di bordo. I viaggi veri e propri sono iniziati quando ho cominciato a lavorare seriamente, quando ho iniziato a guadagnare i miei primi soldi e ho iniziato a potermi permettere di viaggiare.

Sei di quelle che apprezzano o odiano i blogtour ?

Credo nei progetti creati, organizzati e studiati bene, con professionalità, con una strategia e con un obiettivo da perseguire nel medio lungo periodo. Ho avuto il piacere nel 2010 di partecipare al primo social media team per la promozione turistica di un evento a livello territoriale, la Festa dell’Uva a Capoliveri (Isola d’Elba) e nel 2011 ero tra i blogger coinvolti nel primo blog tour italiano (Umbria on the blog). Purtroppo da allora credo che si sia perso il vero significato di questo tipo di attività, volte a vivere e raccontare il patrimonio turistico, culturale ed enogastronomico per rilanciare una destinazione turistica. Nonostante ciò se ricevo l’invito a un blog tour che ha un programma che mi piace e che riguarda un progetto che mi sembra serio accetto volentieri. Agli altri, ringrazio ma rifiuto l’offerta.

Travel's Tales il blog

Che consiglio daresti a chi vuole creare un suo blog personale?

Lo dico spesso, e qui lo ripeto. A coloro che vogliono aprire un blog oggi dico di farlo in primis per passione e non perché hanno capito che con un blog, oggi, si mangia gratis o si viaggia gratis. Non funziona così, o meglio non dovrebbe funzionare così. Ci sono ottimi blog che sono nati in una situazione molto diversa da quella attuale. Un periodo in cui essere blogger significava semplicemente avere un blog e scrivere per il piacere di farlo. Credo bisognerebbe tornare a quella genuinità di fare blogging!

Lo fai di professione oppure è solo una tua passione?

Tutto è iniziato da una pura e semplice passione per la scrittura e il viaggiare. Il mio lavoro allora, e tutt’oggi, è un altro: sono seo copywriter e social media specialist in una web agency. In questi ultimi anni, tuttavia, il blog è diventato anche un secondo lavoro. Sto davanti al pc in media 12 ore al giorno. Una persona “normale” direbbe (e me lo dicono in molti) “Ma chi te lo fa fare?”. La risposta è semplice e scontata: “Io. Lo faccio perché mi rende felice!”.

Come giudichi i tuoi colleghi? Consigliaci un blog/blogger che ammiri o leggi volentieri.

Ci sono tantissimi blogger oggigiorno e ne conosco e apprezzo alcuni che a mio personale giudizio sono molto professionali e sanno scrivere. Una delle mie blogger preferite è Serena Puosi. Molti la conoscono come la Love Blogger: io da sempre le dico che lei è una poetessa e che dovrebbe scrivere un libro. Sul suo blog parla di viaggi, ma non solo. E qualsiasi post lei scriva lo fa con una leggerezza ma al contempo uno spessore linguistico che travolge. Andate a leggerla e capirete di cosa parlo! 😉

Lascia un commento

Comment