Intervista a Elisa e Luca di Miprendoemiportovia.it

Elisa e Luca di Miprendoemiportovia.it

Buongiorno amici, oggi intervistiamo Elisa e Luca blogger ed ideatori di Miprendoemiportovia.it , un blog di viaggi “fai da te” con particolare risalto a mete fuori dal comune. Il blog è davvero ben scritto, con racconti di viaggio, curiosità, rubriche, fotografie e tante esperienze personali, viaggi insoliti, e viaggi con manina, una rubrica di viaggi con bambini. Il tutto ottimamente inserito nel blog, che vi invito a seguire. Ma non perdiamoci in chiacchiere inutili, conosciamo meglio i due bloggers :

Conosciamoci un’ po’, avete voglia di parlarci di voi e del vostro blog? 

Ciao siamo Elisa e Luca moglie e marito nella vita di tutti i giorni e blogger fondatori di miprendoemiportovia.it Il nostro blog nasce il 6 Gennaio del 2011 il giorno stesso in cui a Luca viene voglia di chiedere ad Elisa di uscire insieme. Il blog quindi è cresciuto con noi e con il nostro amore. All’inizio non avremmo mai creduto potesse diventare un’avventura simile. Abbiamo aperto il blog soprattutto come diario personale per non dimenticare i nostri viaggi, un diario virtuale per far crescere la voglia a chi è indeciso di prendere e partire. Il nome miprendoemiportovia sta a significare proprio questo, che in ogni momento si può prendere e portarsi via indipendentemente dai soldi che si hanno a disposizione, siamo convinti che se c’è veramente la motivazione a viaggiare il modo si trova. Negli anni ci ha portato a viaggiare sempre di più, a conoscere gente fantastica alcuni dei quali sono diventati veri e propri amici, persone su cui contare e con le quali fare un pezzo di strada. Il nostro blog nasce principalmente per parlare di posti insoliti fuori dalle solite mete o di mete solite ma viste da un lato insolito. Nel tempo sono cresciute le rubriche come quella dell’enoturismo grande passione di Elisa, quella del birraturismo passione di Luca o delle terme&spa passione di entrambi. Ad Agosto scorso è nato il nostro primo bimbo alias Manina e qui è arrivata una nuova rivoluzione, ora siamo anche genitori viaggiatori ma cerchiamo di farlo con le caratteristiche che ci contraddistinguono prima cioè all’avventura e in modo easy e leggero. Promuoviamo un modo di “viaggiare a contatto” grazie alla fascia porta bebè (che attenzione non c’entra nulla con zaini per portare i bambini e ancor meno col marsupio) un modo simile di muoversi come quello delle donne africane o asiatiche. Una nuova parte del blog parla di “inviaggioconmanina” e si rivolge a chi ha paura di mettere al mondo un figlio per paura di smettere di viaggiare o a chi ha avuto un bambino e vuole viaggiare esattamente come prima senza preoccuparsi se in quel luogo ci sarà ad esempio un fasciatoio.

Siete di quelli che apprezzano o odiano i blogtour?

Secondo noi questa domanda merita di essere specificata. I blog tour possono essere uno strumento potente o al contempo inutile dipende, come in tante altre cose, da come lo si utilizza. Occorre che venga inserito in un piano di comunicazione strategico che ha un pre e un post blog tour. Siamo contro quei blog tour in cui si pensa che basta invitare un blogger e offrirgli una cena o una notte in hotel e si è già fatto tutto. A noi piace moltissimo collaborare con gli enti del turismo o le strutture turistiche quando queste collaborazioni sono un’occasione per conoscere ancor meglio un luogo, ad esempio a Dicembre siamo stati in Costa Brava sulle orme di Dalì e grazie al supporto dell’Ente del Turismo siamo entrati in contatto con una guida meravigliosa che ama il suo lavoro, ama Dalì e ci ha trasmesso questa passione permettendoci di trasmettere a nostra volta questa passione ai nostri lettori. Non è bellissimo tutto ciò?

Che consiglio daresti a chi vuole creare un suo blog personale?

Gli diremmo di pensarci bene, di chiedersi quale obiettivo si dà. Noi ormai cerchiamo di farlo in maniera professionale e ciò occupa molto tempo della nostra giornata e del nostro tempo libero. Le tre C sono fondamentali: Costanza, Condivisione e ovviamente contenuti (purtroppo c’è chi scrive di viaggi e quasi non viaggia…che senso ha? ci hanno detto che c’è addirittura chi ha un blog per mamme e non è mamma quindi in effetti tutto è possibile)

Il Blog di Elisa e Luca

Lo fate di professione oppure è solo una vostra passione?

Il nostro blog è nato come passione ma negli anni ci ha portato a cercare di diventare blogger professionali, Elisa ha frequentato Scuola di blog per acquisire competenze che all’inizio non aveva ed oggi collaboriamo con GrouponMag come local experts su Bologna ed è una grande soddisfazione e questo ci ha dimostrato che il blog può contribuire al proprio personal branding professionale.

Come giudichi i tuoi colleghi? Consigliaci un blog/blogger che ammiri o leggi volentieri.

Beh all’inizio del post vi abbiamo parlato di alcuni “colleghi” che sono diventati anche amici, tra questi ci sono Leo&Vero di lifeintravel.it un blog dedicato ai ciclo viaggiatori gestito in maniera altamente professionale. Da quando è nato Manina il nostro blog si è aperto a dei collaboratori che chiamiamo “tate collaboratrici” perché si occupano del blog quando noi siamo troppo occupati con Manina. Fra queste ci sono due blogger che hanno un loro blog personale e sono Cristina Pasin di Parliamodiviaggi.com e Lucia di respirareconlapancia.it. Poi ci sono tanti altri cari amici: Valentina Gattei abile penna di nessundorme, Mariangela Trafficante di chelibromiporto bellissimo blog che parla di libri di viaggi, Manuela Vitulli di pensieriinviaggio e Farah di viagginelcassetto due blogger giovani e frizzanti come i loro blog, Giovy di Emotion Recollected in tranquillity artigiana delle parole, Kinzica e Ale di 100days un blog nato in un viaggio galattico fra India e Kenia, Fra di Italytravelab una storyteller che parla di social e della sua terra Vasto, la Ste di Diquaedilà che ha una sezione molto interessante su Milano, Cabiria di Triportreat blog specializzato sull’Asia scritto in maniera ironica e piacevole, e la dolcissima Silvia di Thegirlwithsuitcase. Con la nascita di Manina abbiamo conosciuto altre famiglie viaggiatrici che hanno blog dettagliati ed utili come Milly di Bimbieviaggi, Ale de I viaggi dei Rospi, Vale Cappio di ThefamilyCompany. Un blog molto interessante e di nicchia è quello di Mary di playgroundaroundthecorner da cui è nata una nuova ed interessantissima app che permette di trovare il parco giochi più vicino al luogo in cui ci si trova.

Qual è il viaggio che ti è rimasto nel cuore?

Molti dei viaggi che abbiamo fatto insieme ci sono rimasti nel cuore dal primo a Berlino in cui Luca mi ha chiesto di sposarlo fino all’ultimo a Barcellona con il nostro piccolo di quattro mesi. Fra tutti però abbiamo apprezzato un on the road in Messico fra Baja California e Pacifico con un ultima tappa a Città del Messico alla scoperta dei murales di Diego Rivera e delle opera della moglie Frida Khalo. Un altro bellissima esperienza è stato il viaggio fra Bali e Lombok a bordo di uno scooter, un viaggio fra le persone del luogo e grandi templi. Non scorderemo mai i risvegli a base di pancake alla banana e donne eleganti che portavano le offerte agli Dei.

Comment(7)

  • Ale
    1 aprile 2014 at 16:45

    Grandissimi ragazzi e grazie mille per averci segnalato!”! Continuate così!!
    Un abbraccio

  • Kinzica
    1 aprile 2014 at 17:10

    Dall’intervista si percepisce l’anima di esploratori che vi contraddistingue! Grazie per la citazione e buon viaggio a tutti 🙂

  • La Ste
    1 aprile 2014 at 18:20

    La vostra storia già la so ma è sempre un’emozione rileggervi! Grazie per la menzione

  • Cristina
    1 aprile 2014 at 19:02

    Ragazzi siete fortissimi, é un onore essere citata da voi è soprattutto collaborare assieme!

  • Giovy
    1 aprile 2014 at 19:25

    Grazie per la definizione. Molto apprezzata.

  • Lucia - Respirare con la Pancia
    1 aprile 2014 at 23:13

    Bellissima intervista. Traspare la vostra passione! Grazie infinite per aver pensato anche a me!

  • Farah - Viaggi nel Cassetto
    2 aprile 2014 at 10:09

    Grazie grazie grazie grazie e ancora 1000 volte grazie.
    Siete davvero belli!
    Un abbraccio

Lascia un commento

7 Comments