La leggenda del Golem di Praga

Vi ho spesse volte raccontato, su questo blog, di un quartiere, Josefov, il quartiere ebraico della città, che reputo, tra i più interessanti e affascinanti di Praga. Nei miei racconti, vi ho sempre parlato di rabbini, sinagoghe, il famoso cimitero ebraico, e del quartiere in generale, ma non vi ho mai raccontato, di una figura, tra mito e leggenda, che aleggia da sempre nel ghetto ebraico, sto parlando del Golem. La leggenda vuole che nel XVI secolo, gli ebrei di Praga, erano sempre oggetto di numerose aggressioni e innumerevoli soprusi.

In quel tempo, il rabbino Rabbi Jydah Loew per proteggere i suoi concittadini, creo dal fango argilloso della Moldava, questo enorme mostro che aveva il compito di proteggere tutti gli Ebrei. Il Golem, obbediva agli ordini del rabbino, e avrebbe portato distruzione e morte a chiunque avesse fatto del male agli ebrei del ghetto. Si dice che il Golem fosse nascosto nella soffitta dell’attuale Sinagova Vecchia-Nuova che si trova ancora oggi nel quartiere di Praga.

Veduta di Praga

Questa figura mitologica non era dotata di anima, e quindi era priva di provare emozioni, e obbediva solo ed esclusivamente agli ordini del suo creatore. Alcuni Golem, essendo poi divenuti troppo grandi non potevano essere utili al proprio creatore che decise di disfarsene incidendo sulla loro fronte la parola “met” che vuol dire morte.

I golem invece viventi avevano incisa sulla fronte la parola “emet” che in ebraico vuol dire “Verità”. La tomba di Jehuda Liwa Ben Betzalel meglio conosciuto come Rabbi Loew è nel Vecchio cimitero ebraico nel quartiere di Josefow e potete andarla a visitare.

Il Golem

La leggenda del Golem nel quartiere : 

Come tutte le leggende o simboli in generale, vengono sempre usati come icone per poter offrire al turista un vero e proprio ricordo di un determinato luogo. Così lo è anche per il quartiere ebraico di Praga, Josefov, che è, pieno zeppo di bancarelle, negozietti, che vendono piccole statue del Golem. Infatti potrete trovare questo simpatico souvenir, ovunque, nel quartiere, come ricordo del ghetto Ebraico di Praga. Un po’ come accade in diversi luoghi, il Golem è divenuto il simbolo del quartiere ebraico, ed è venduto in tutte le salse, dal portachiavi, alla statuina in legno, alla calamita, alle tovagliette e cosi via.

La tomba di Rabbi Jydah Loew a Praga

Raggiungere Josefov : 

Come detto in precedenza, Josefov, è il ghetto ebraico di Praga. E’ possibile raggiungerlo dal centro di Praga o con la metropolitana oppure con gli efficientissimi tram o bus. Se optate per andarci in metro vi consiglio di usare la, Linea A con fermata a Staromestská. se invece andate in trami, vi consiglio di prendere i tram 17 o 18 per Námestí Jana Palacha.

Cerca voli per Praga
Confronta le offerte di tutte le compagnie per trovare un volo economico a Praga
Cerca ora!

Lascia un commento

Comment