Intervista a Ezio di Spezio.it

Spezio

Buongiorno amici, ripartono le nostre interviste e questa volta cominciamo con un giovanissimo blogger, si chiama Ezio e ci parlerà del suo blog, Spezio.it. Tanta passione, curiosità e aneddoti, racchiusi in un blog tutto da leggere. Ma non perdiamoci in chiacchiere, conosciamo meglio Spezio :

Conosciamoci meglio, parlaci di te e del tuo blog. 

Ciao a tutti, è un piacere essere qui con voi. 😀 Mi presento sono Ezio e sono un ragazzo di 24 anni pugliese DOC, in trasferta a Modena per studio. Sono un ragazzo solare, mi piace ridere in compagnia fino ad avere le lacrime agli occhi e sono un sacco curioso. Questo mi ha spinto a finire una laurea in lingue Orientali e ad iniziare un nuovo percorso in Management Internazionale. Ciò  per dire che il mondo sarà sicuramente la mia casa un domani.  Due anni fa, mentre preparavo il mio ultimo esame di arabo e di ritorno da un periodo in cui avevo vissuto a Brighton, ho deciso di aprire un blog www.spezio.it, un posto dove la gente potesse speziare le proprie giornate e la propria quotidianità  con racconti di viaggio, passione per la Puglia e tante buone ricette. Per questo adesso tutti mi conoscono come Spezio oppure con il mio alter ego sui social EzioMrLifestyle, perché mi piace dare un taglio trendy a quello che racconto.

Oggetto indispensabile che porteresti sempre con te in viaggio?

Oltre le solite cosa che per me sono fondamentali in viaggio come lo smartphone e una guida se necessario, penso che l’unico oggetto che veramente devo avere sempre con me è un’agenda/quaderno sul quale annotare  tutto quello che succede. Questo ormai è un rito iniziato quando vivevo a Brighton, dove raccoglievo tutto i miei pensieri e avventure  su carta per paura di perdere i ricordi e i dettagli. Penso sia una cosa grandiosa, perché anni dopo hai la possibilità di ridere leggendo quello che hai scritto o che ti è successo e nel mio caso   ho anche la possibilità di selezionare sensazioni avute da condividere con i lettori del mio blog.

Quali sono i viaggi che ti sono rimasti nel cuore ?

Brighton, il posto che è stato per me casa per mesi, dove sono stato solo per la prima volta in un paese diverso dal mio a gestire tutto. Qui ho vissuto esperienze uniche, ho conosciuto gente stupenda da tutte le parti del mondo e l’idea di passare serate in un pub con amici turchi, svizzeri, brasiliani, spagnoli e coreani, mi strappa ancora un grande sorriso. Adoro questo posto perché ha dei ritmi molto veloci, dei posti unici che ti fanno sentire il vero stile britannico e poi perché c’è il mare ed io mi sentivo doppiamente a casa. Immaginate che sono riuscito a fare il bagno il 31 ottobre. 😛 Sono un pugliese DOC
L’altro posto al quale sono veramente legato è il Marocco. Ci sono stato per la prima volta due anni fa in un viaggio da me organizzato che comprendeva Spagna e Marocco e, dopo essermene innamorato, ci sono tornato la primavera scorsa. Mentre la prima volta mi ero fermato solo a Marrakkech, questa volta ho intrapreso la strada verso il Sud del Marocco e devo essere sincero: qui ho trovato i sorrisi più veri, le persone più semplici e tante storie belle da raccontare. Il mio giro prevedeva città che in realtà non fanno parte del grande circuito turistico, per questo mi è piaciuto un sacco vivere quel Marocco vero, di persone umili e tanto felici. Consiglio a tutti di visitare le città a Sud di Agadir. Non ve ne pentirete.

Fai il blogger di professione ?

Io sono uno studente e per me questo rimane l’obbiettivo principale. Devo dire però che il blog è iniziato sicuramente come una grande passione (che rimane ancora oggi), però con il passare del tempo ho avuto la possibilità di concretizzare collaborazioni sia con enti del turismo, aziende e realtà locali che mi hanno dato la possibilità di mettermi in discussione e crescere. In realtà mi piace molto l’idea che avendo 24 anni, posso creare qualcosa da me, da un’idea avuto un giorno di semi-disperazione pre esame e che magari un futuro possa aiutarmi, perché sicuramente il blog è una bellissima vetrina da coltivare.

Il blog di Spezio.it

Che consiglio daresti a chi vuole intraprendere la strada del Travel Blogger ?

Il consiglio che vorrei dare a chi ha voglia di aprire un blog personale è sicuramente: buttati e non ci pensare. Si perché quando si decide di aprire un blog si hanno sempre mille dubbi. Che nome scelgo? che piattaforma uso? Chi leggerà quello che scrivo? A queste domande in realtà non ci sarà mai una risposta precisa; per scoprirlo bisogna provare e sicuramente fare tanti errori e ovviamente avere tanta passione, altrimenti ci si ferma dopo due mesi. Io quando ho aperto il mio blog in realtà non avevo una vera e propria consapevolezza di cosa fosse un blog e cosa comportasse e questo penso sia il modo giusto per iniziare. Non aspettarsi niente, non aprire un blog perché voglio essere invitato qui o lì, questo secondo me è il modo peggiore per poter iniziare a raccontare se stessi. Meno si cerca qualcosa e più si hanno possibilità di ottenerla.

Come giudichi i tuoi colleghi? Consigliaci un blog/blogger che ammiri o leggi volentieri.

Non giudico gli altri blogger, perché penso ripropongano in un microcosmo  quella che è la vita reale e tra questi ci sono persone molto interessanti, ma tante altre meno interessanti. Devo dire che mi piace un sacco seguire blogger stranieri e per le mie letture non ho preferenze su temi, spazio dai viaggi al lifestyle alla cucina con molto piacere. Una su tutte che adoro per fotografia e cura nei dettagli mentre racconta le sue bellissime storie di viaggio è Lola Akinmade che ho conosciuto a Genova qualche anno fa e Patrizia La Daga, italiana expat in Spagna, con il suo letterblog leultime20.it .
Nell’ambito travel posso dire di aver trovato una grandissima amica e compagna di viaggio Roberta di Infoturismiamoci con la quale da ormai più di 1 anno condivido qualche  viaggio ed una vera passione per la nostra amata Puglia.
Altri nomi che non dovete assolutamente perdere sono Fraintesa, una vegetariana amante degli animali in giro per il mondo, Blog100days una simpaticissima coppia di amici pisani, i racconti di Elena Nebiolo, instancabile viaggiatrice e Vatinee Suvimol una food blogger di origine Thailandese che prepara piatti buonissimi con foto che adoro. Mi fermo qui, ma ce ne sono tanti altri. 😀
Grazie mille per l’intervista e per avermi ospitato.

Comment(2)

  • Francesca Patatofriendly
    22 settembre 2014 at 22:22

    Che bella intervista Ezio! Sono certa che nel blog o fuori il tuo futuro non può essere senza i viaggi! 🙂

  • Ezio
    8 dicembre 2014 at 00:02

    Grazie mille Francesca, davvero gentile! 😀

Lascia un commento

2 Comments