Come gestire i soldi in viaggio: 10 consigli

gestionesoldiviaggio
Prima di partire per una vacanza o un viaggio che avete tanto desiderato durante tutto l’anno, sorgono tanti dubbi ed il primo fra tutti è sicuramente quello della gestione dei soldi, le carte da portare con se, le condizioni di cambio, ma soprattutto, se dovessi portarmi dei soldi in contanti, dove li metto?. Per questo motivo ho stilato una lista di almeno 10 consigli da seguire per gestire i soldi in viaggio e non incorrere in piccole difficoltà che potrebbero rovinarci la vacanza. In primo luogo dobbiamo studiarci la meta, le condizioni di cambio, ed il modo in cui portarci dei soldi in contanti utili per le prime necessità sul posto (taxi, autobus, e trasferimenti per raggiungere un hotel).

Successivamente dobbiamo decidere, sempre in base alla meta, che carte di credito o prepagate portarci ed eventualmente delle risorse alternative in caso di furto o smarrimento delle stesse. Come gestire i soldi in viaggio? eccovi i miei 10 consigli per gestire al meglio le vostre risorse e non farsi mai trovare impreparati.

1) Convertitore di valuta

I cambi sono soggetti ad oscillazioni e di conseguenza dovrete essere sempre aggiornati e consapevoli di quanti soldi state cambiando e a che tasso per non incorrere in brutte sorprese. Nella nostra app per iOS e Android troverete, tra le utility, una buon convertitore di valuta che funziona però solo online (necessita di connessione wi-fi o 3G) . In rete esistono comunque centinaia di app che assolvono a questo compito. Meglio conoscere prima il cambio ed abituarsi a ragionare con la moneta locale, questo vale sia per i paesi europei che non hanno ancora adottato l’euro e sia per i paesi Extra UE.

2) Evitate i cambi in aeroporto e in città se non strettamente necessario 

Salvo rarissime eccezioni, i cambi situati in aeroporto o nelle principali vie delle città, hanno dei tassi maggiori rispetto al cambio effettivo o alle banche. Di conseguenza, se non avete necessità di soldi nell’immediato, o siete in difficoltà, evitate di pagare una commissione alta. Sempre meglio valutare la migliore soluzione per risparmiare.

3) Uso del contante

L’uso di una cifra in contante almeno per le prime necessità è doveroso, diffidate da chi vi dice il contrario. Non sto parlando di grosse cifre, sto parlando di soldi “base” per poter adempiere alle prime necessità in viaggio. Mettiamo caso che abbiate prenotato un viaggio a New York e arrivati in aeroporto necessitate di un taxi o di un bus o trasferimento che vi porti al vostro hotel. Ebbene se non avete dollari con voi, sarà un po’ difficile che lo facciate. Meglio munirsi di una piccola cifra in contanti da portare con voi per le prime spese in loco. Su alcuni store online ho visto degli appositi “mini marsupi” come questo, che possono aiutarvi a portare il denaro con voi. Inoltre evitate di portare il denaro contante in un solo posto. Magari metà nel marsupio, un altra metà nel portafogli.

4) Carte di Credito

Le carte di credito possono essere un utile risorsa per chi decide di viaggiare in luoghi anche lontani. I maggiori circuiti come Visa, Mastercard, Diners, e American Express sono ben accette e vi potranno aiutare anche in caso non riusciate a prelevare con bancomat o carte di debito. Le carte di credito sono benvolute all’estero e permettono anche il prelievo in contanti direttamente in banca, inoltre possono essere usate, in molteplici città, per prendere taxi, autobus, noleggio auto e molto altro per poter assolvere alle prime necessita di viaggio. E’ importante che più di una persona in viaggio con voi abbia almeno una carta di credito.

5) Carte ricaricabili

Una manna dal cielo per chi viaggia e per chi incontra problemi con bancomat e carte varie. Mettiamo caso che non riuscite a prelevare con il bancomat, avete pochi soldi in contanti oppure malauguratamente avete smarrito il vostro portafogli le carte ricaricabili (PostePay, Carte prepagate bancarie) possono venirvi in aiuto. Basta una telefonata  a casa o un collegamento ad internet per poterle ricaricare o farvele ricaricare. L’accredito è immediato e può risolvere molti problemi. Se siete in coppia o in gruppo è opportuno che abbiate con voi almeno una o più carte di questo tipo.

6) Cambiare i soldi prima del viaggio

Il mio consiglio è di cambiare pochi soldi prima del viaggio. Questa operazione però richiede comunque una commissione da parte della banca, quindi non è opportuno cambiare molti soldi. Questo vale soprattutto se vi recate in luoghi dove i dollari americani sono ben accetti. Il cambio per voi avrà un costo, ma almeno avrete la sicurezza di poter gestire le prime spese una volta arrivati a destinazione.

7) Bancomat

Il modo migliore per cambiare soldi all’estero è il bancomat perché ha una commissione fissa. Di conseguenza, una volta che vi recate allo sportello bancomat è opportuno che preleviate la massima somma disponibile anziché fare piccoli prelievi di 50€ euro per dire. Così da pagare una sola volta la commissione applicata e non più volte. Meglio prelevare 250$ + commissione in una sola volta che prelevare 50$ + commissione e poi ancora 50$ + commissione. Sarebbe antieconomico e paghereste più volte la commissione.

8) Numeri utili 

Annotate su un taccuino o sulle “note” del vostro smartphone i numeri utili per bloccare le carte bancomat e le carte di credito dall’estero. Abbiate la cura di annotare il numero da chiamare dall’esterno e non quello italiano. Se non avete idea di dove trovare questi numeri, chiamate la vostra banca o il circuito che ha emesso la carta di credito e fatevi dare il numero da chiamare in caso di smarrimento/furto.

9) Evitate i cambi non ufficiali

Se proprio avete necessità di cambiare i vostri soldi fatelo solo in agenzie di cambio che hanno un ufficio sia in aeroporto che in strada e non affidatevi mai a “cambi non ufficiali”. Per cambi non ufficiali si intende le persone che vi fermano per strada e vi promettono cambi agevolati, o altre forme di cambio, spesso sono delle truffe organizzate. Diffidate!

10) Chiedere ad amici e parenti

A volte, al ritorno da un viaggio, sia amici che parenti possono trovarsi con alcune monete o banconote non utilizzate durante la vacanza. Ebbene è sempre opportuno chiedere di farveli regalare o cambiare in valuta locale. Assicuratevi che siano però ancora monete valide per non incorrere in brutte sorprese. Molti le utilizzano anche come souvenir di una vacanza, come ricordo, quindi non sarà facile farseli regalare:D ma meglio tentare non si sa mai!

Tags:

,

Commenti(1)

  • Partenze e viaggi: 8 consigli per gestire tutto online
    30 gennaio 2016 at 08:24

    […] mete lontane è bene che sappia come gestirlo interamente con l’aiuto di internet. Vi daremo alcuni consigli che vi saranno utili per sapere come comportarvi nelle occasioni che capitano più spesso durante i viaggi ma anche in […]

Lascia un commento

1 Comment