Riserva naturale Punta Aderci un paradiso da scoprire

Ci sono dei luoghi che ti sorprendono e altri che ti lasciano del tutto indifferente, luoghi che ti prendono l’anima e altri che, seppur affascinanti, non ti dicono nulla. La vita a volte ti riserva delle sorprese che difficilmente dimentichi e viaggiare ti permette di scoprire luoghi che non avresti mai immaginato. Durante il mio viaggio da Catania a Milano in calessino ho avuto modo di girare l’Italia intera con un mezzo molto lento, talmente lento che mi ha permesso di scoprire la Riserva naturale Punta Aderci, un paradiso da scoprire a Vasto in Abruzzo.

Uno spettacolo della natura che ho avuto modo di visitare in piena estate, periodo migliore per poter apprezzare gli splendidi fondali, le spiagge e l’intera riserva naturale dove regna tranquillità e pace e dove è possibile trascorrere un’intera giornata con tutta la famiglia. Se vi trovate a Vasto non dovete assolutamente perdere questo luogo incontaminato a circa 18 Km dal centro città e a 2 Km dal Porto e dalla zona industriale.

La Riserva Naturale Punta Aderci: La mia esperienza

La riserva naturale di Punta Aderci è un’area protetta ed è soprattutto la prima Riserva istituita in Abruzzo nella fascia costiera occupando ben 285 ettari di territorio. Nasce dall’esigenza di unire l’aspetto naturalistico dell’area con quello turistico e si estende lungo la costa adriatica a Nord del porto di Vasto, fino ad arrivare alla foce del fiume Sinello con un paesaggio mozzafiato spiagge e sentieri da seguire. La mia visita alla riserva è stata fugace ma allo stesso tempo intensa e sorprendente perché non pensavo di scoprire un luogo così affascinante dietro il promontorio di Punta Aderci.

indicazioni spiaggia Punta Aderci

Parcheggiamo il nostro bolide nell’apposita aerea dedicata al parcheggio e proseguiamo a piedi lungo il percorso prestabilito. Superate la sbarra che è all’ingresso che vieta l’accesso ai mezzi a motore e proseguite per il tragitto seguendo le indicazioni. La riserva ha diversi ingressi ma noi siamo entrati dall’ingresso che poi porta all’area panoramica perchè il nostro interesse non era fare il bagno ma fare fotografie decenti da poter condividere e soprattutto per potervi raccontare al meglio questa esperienza.

Prendete in considerazione la riserva sia per il suo aspetto naturalistico ma anche per l’aspetto turistico perchè qui ci sono delle spiagge davvero uniche sul mar Adriatico con un mare cristallino. Pensate che la spiaggia di Punta Aderci è arrivata al terzo posto della classifica web stilata da Legambiente descrivendola come uno dei tratti di costa più belli dell’Abruzzo e posso confermarvi che è davvero così. Dalla strada che porta poi al punto panoramico potete decidere se scendere verso la spiaggia dei Libertini o continuare per la spiaggia di Punta Aderci e poi raggiungere anche la spiaggia in ciottoli di Mottagrossa e la spiaggia di Monte Sinello. 

Spiaggia dei Libertini - Punta Aderci

La spiaggia di Punta Penna è accessibile da diversi punti. Prima di arrivare alla riserva di Punta Aderci con il calessino abbiamo chiesto proprio li vicino dove c’era una casetta in legno ed è proprio in questo luogo che c’è l’ingresso della spiaggia nelle vicinanze del Porto di Vasto attraverso una scalinata in legno e sabbia. La spiaggia è raggiungibile a piedi anche attraverso la spiaggia dei Libertini.

Trabocco Punta Aderci a Vasto

Dal punto panoramico che è delimitato da una staccionata in legno è possibile avere una veduta a 180° di tutta la costa che comprende le cinque spiagge, il porto di Vasto ed il Faro di Punta Penna e il trabocco di Punta Aderci. Dal punto panoramico, seguendo uno dei tanti itinerari, arrivano alla spiaggia di Punta Aderci dove ad attenderci ci sono, oltre che alcuni bagnanti, anche il famoso trabocco e un mare davvero cristallino. La sabbia dorata e l’acqua di un azzurro inteso rendono questo luogo ideale per vivere un’esperienza unica, immersi nella natura, a due passi dal centro di Vasto.

Trabocco di Punta Aderci visto dalla spiaggia

La riserva, leggendo poi i vari cartelli che abbiamo incontrato durante il percorso, ospita diversi animali e volatili come il “fratino” uccello simbolo della riserva e una ricca vegetazione con alcune piante selvatiche . A largo della spiaggia di Punta Aderci è possibile avvistare delfini, capodogli e tartarughe marine.

Come arrivare alla Riserva Naturale Punta Aderci:

In Auto:

Io ci sono arrivato in calessino ma questa è un’altra storia. Per raggiungere la Riserva Naturale Punta Aderci dovete prendere l’uscita A14 verso Vasto Nord e proseguire per circa 2km in direzione Vasto. Da qui seguire le indicazioni per “Porto di Vasto”  e alla rotatoria che incontrerete dopo circa 150 metri, svoltate a destra seguendo le indicazioni, Spiaggia di Punta Penna, (Ingresso principale Riserva). La riserva ha diversi ingressi. Scegliete l’ingresso che più si addice alle vostre esigenze. Noi ad esempio siccome dovevamo parcheggiare abbiamo scelto l’ingresso principale con il parcheggio.

In Treno:

Stazione Ferroviaria “Porto di Vasto” che si trova a circa 1 Km e mezzo dal centro visite.

In Aereo:
Aeroporto d’Abruzzo – Pescara

Per maggiori informazioni sulla riserva e su gli itinerari da seguire vi consiglio di visitare il sito ufficiale della Riserva Punta Aderci. Qui troverete tutte le informazioni di contatto, gli orari e la preziosa carta dei percorsi che vi servirà per poter individuare il miglior itinerario.

Tags:

Lascia un commento

Comment