Cosa vedere a Castellabate gioiello del Cilento

Era da tanto che non facevo un bel fine settimana in Italia e soprattutto era da tanto che desideravo vedere Castellabate all’interno del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni nonché patrimonio mondiale dell’Umanità e uno dei borghi più belli d’Italia. Eppure si trova a soli 67 Km da Salerno e a poco più di 105 Km da Napoli e non ho mai preso la decisione di vederla. Questa volta ero deciso a vedere finalmente il tanto amato borgo di Castellabate e, complice un lungo ponte del 25 Aprile, ho deciso, assieme alla mia famiglia e una coppia di amici, di visitare questa splendida cittadina tra storia, cultura, mare cristallino e spiagge di sabbia finissima. Cercherò di farvi capire, con l’ausilio di foto e video di cosa ho visto e cosa vedere a Castellabate un borgo di cui mi sono innamorato perdutamente. Lo dico con estrema schiettezza visto che è stata ed è una meta che spero di rivedere quanto prima.

Castellabate non è sul mare ma un borgo arroccato su di una collina a circa 280 metri sul livello del mare da cui si gode un panorama unico. Tutto il comune è formato da Castellabate, Santa Maria di Castellabate, San Marco di Castellabate, Ogliastro e Licosa, Alano. Le distanze tra i vari comuni sono davvero minime e vi permetteranno di apprezzare a pieno questo territorio baciato dal sole. Come tutti ben sapete, Castellabate è stata la cornice unica ed inconfondibile della famosa pellicola cinematografica “Benvenuti al Sud” di Luca Miniero con Claudio Bisio, Alessandro Siani, Angela Finocchiaro, Nando Paone, Valentina Lodovini e Giacomo Rizzo.

Borgo di Castellabate visto dal porto di San Marco

Cosa vedere a Castellabate ?

Sono stato a Castellabate ben 3 giorni pieni ed ho avuto modo di vedere sia il centro storico che i dintorni. Le cose da vedere sono tante e se avete programmato una vacanza in queste zone mettetevi comodi perché potrete scoprire dei luoghi davvero unici tra mare e tramonti mozzafiato e zone archeologiche e culturali di notevole spessore.

Il centro Storico di Castellabate

Come vi dicevo in precedenza il borgo Medioevale di Castellabate è posto su di un promontorio che si trova a circa 280 metri sul livello del mare su di una propaggine del monte Stella a ridosso della fascia costiera situata tra punta Licosa e punta Pagliarolo e delle frazioni di Santa Maria e San Marco di Castellabate. Col calar del sole, oltre a godere di tramonti da togliere il fiato, potrete apprezzare le tante lucine delle case del borgo antico come fossero appartenenti ad un piccolo presepe arroccato su di una montagna. Il borgo è delizioso, unico, fatto di tanti vicoletti, scale, piccole piazze e case una a ridosso dell’altra.

Piazza X Ottobre a Castellabate

Su tutto il borgo domina il Castello dell’Abate una fortezza costruita nel 1123 per conto di Costabile Gentilcore IV Abate della Badia di Cava che permise, con questa costruzione fortificata, di difendere la popolazione dagli assidui attacchi dei pirati saraceni. Successivamente la costruzione della fortezza via via cominciarono a costruire, case, edifici, chiese dando vita ad un vero e proprio borgo oggi tra i più belli d’Italia. Potete arrivarci tranquillamente con l’automobile fermandovi poco prima l’accesso principale dove si trova il Belvedere di San Costabile.

Il Castello di Castellabate

Poco prima dell’ingresso c’è un parcheggio a pagamento dove poter parcheggiare l’auto. Una volta scesi dall’auto sul lato sinistro ci sono alcune casette in legno su di una piccola salita che vi porterà poi al belvedere. Le casette in legno vendono souvenir e prodotti tipici del posto ed alcuni oggetti di artigianato locale. Una volta che avete percorso la piccola stradina vi troverete davanti una bella piazza con la scritta “Castellabate” di colore bianco e un panorama mozzafiato. Vi consiglio vivamente di visitare il belvedere all’ora del tramonto perché è uno degli spettacoli più belli e affascinanti che potrete vedere a Castellabate.

Da qui potrete poi proseguire a piedi per vedere tutto il resto del borgo a cominciare da Piazza X Ottobre 1123 o meglio conosciuta come “la Piazzetta” dove si trova il famoso bar (nella pellicola un ufficio postale) dove sono state girate diverse scene del film Benvenuti al Sud. Ed è proprio il film che ha fatto da volano turistico a tutto il borgo perché molti negozi, ristoranti e lo stesso bar della piazzetta espongono fotografie e diversi riferimenti al film del regista Luca Miniero.

Castello dell'Abate targa

Il Castello

Appena arrivati al centro storico di Castellabate, proprio dove c’è il belvedere si staglia imponente l’antico castello. Proprio dove c’è la scritta “Castellabate” ci sono due stradine una che porta verso il basso e l’altra che porta direttamente al castello. Potrete apprezzare sia dall’una che dall’altra strada la bellezza del castello che si erge imponente sul piccolo promontorio proprio a voler testimoniare, ancora oggi, l’ottima posizione di avvistamento dei nemici. Il Castello è visitabile al suo interno e la visita comprende sia l’esplorazione delle stanze interne che dei sotterranei. Una tabella con gli orari ed i prezzi e posta proprio prima della piccola salita da percorrere prima dell’ingresso.

Piazza Perrotti

Famosa piazza e palazzo dove tra l’11 ed il 12 Novembre del 1811 soggiornò il re francese Gioacchino Murat. Infatti proprio nelle vicinanze si trova la famosa lapide con la scritta: “Qui non si muore” divenuta una vera e propria attrazione turistica dopo l’uscita del film Benvenuti al Sud.

Basilica di Santa Maria de Gulia a Castellabate

Basilica di Santa Maria de Gulia

A pochi passi da Piazza Perrotti si trova la Basilica di Santa Maria de Gulia risalente alla prima metà del XII secolo. Al suo interno vi sono sono custodite diverse opere di spessore artistico di rilievo tra cui un pavimento maiolicato del XV secolo, la Madonna con bambino in trono di Pavanino da Palermo, e alcune opere di estrema importanza. La chiesa ha subito diverse trasformazioni nel tempo e molto suggestivo è sicuramente il campanile tardo-romanico con l’orologio che potrete apprezzare anche al tramonto.

Marina Piccola a Santa Maria di Castellabate

Santa Maria di Castellabate

La frazione di Santa Maria di Castellabate è uno dei luoghi più conosciuti ed apprezzati dai turisti di tutto il mondo per il mare e per le ampie spiagge che la caratterizzano. Si sviluppa proprio al di sotto di colle Sant’Angelo dove sorge Castellabate e si sviluppò sin dai tempi antichi attorno al famoso porto delle Gatte dove un tempo avvenivano i maggiori traffici commerciali della zona. Un borgo nel borgo per dirla tutta dove è possibile vedere il bellissimo santuario di Santa Maria a Mare, Villa Matarazzo, Palazzo Belmonte e la bellissima Torre della Pagliarola o meglio conosciuta come Torre Perrotti che sono proprio sulla spiaggia di Marina Piccola e l’affascinante Porto delle Gatte con le famose arcate.

Torre Perrotti

A Santa Maria si trovano spesso statue della Madonna come ad esempio sulla spiaggia di Marina Piccola, Punta dell’Inferno, e al bivio Sant’Andrea.

San Marco di Castellabate

Ho avuto modo di vedere anche San Marco di Castellabate proprio nel periodo in cui si festeggia il suo patrono. Il 25 Aprile non è solo la festa della liberazione ma è anche San Marco e in questa località fervono i preparativi per celebrare San Marco.

Chiesa di San Marco Evangelista a Castellabate

Luminarie e diversi festeggiamenti si svolgono in tutta San Marco tra cui la famosa processione a Mare dove il santo viene portato in barca dai pescatori lungo la costa di Castellabate dal Pozzillo a punta Licosa in un atmosfera del tutto suggestiva. Il tutto viene suggellato dai famosi fuochi pirotecnici, bancarelle e giostre. La frazione di San Marco è piena di luoghi da vedere anche perché in zona ci sono stati nel tempo diversi ritrovamenti archeologici.

Tramonto a San Marco di Castellabate

Tutto il borgo, oltre ad essere un’affascinante località balneare è anche un piacevole luogo dove trascorrere le proprie vacanze. Da non perdere la Chiesa di San Marco Evangelista, la masseria della Torretta, Palazzo De Angelis, la necropoli, l’antica cappella di San Marco di Castellabate recentemente ristrutturata ed il Porto di San Marco.

Punta Licosa

Una delle zone più suggestive  è quella che si trova tra Ogliastro e San Marco di Castellabate a circa 10 km da Castellabate: Punta Licosa. Si può accedere da due ingressi stradali principali: uno a nord nei pressi del porto di San Marco di Castellabate e attraversa il Vallone Alto di Licosa e un altro a sud proprio nei pressi della punta di Ogliastro Marina però qui c’è un cancello di controllo privato dove non sempre è possibile accedervi. Infatti non ho potuto accedere all’area perché il cancello era chiuso.

Sentieri Naturalistici

La cosa che più mi ha colpito di tutta la zona, oltre alle bellezze del borgo di Castellabate, sono i tanti sentieri naturalistici. Purtroppo ho avuto modo solo di visitare il sentiero delle Grotta e parte del sentiero che va da Castellabate a Santa Maria ma in tutta la zona ci sono diversi sentieri che potrete visitare soprattutto se siete amanti di lunghe camminate all’aperto. Inoltre in tutta l’area sono presenti diversi parchi.

Visitare i dintorni

Se avete con voi un auto o una moto è possibile visitare i paesi e le tante zone archeologiche vicine per garantire alla vostra vacanza anche un respiro culturale. In primis vi consiglio vivamente, se non l’avete già fatto prima, di visitare il Parco archeologico di Paestum. I famosi templi giunti sino ai giorni nostri miracolosamente intatti, il santuario, le necropoli, l’anfiteatro, l’Agorà ed il Museo proprio nelle vicinanze sono tutte aree da visitare assolutamente. Diversi sono i paesi e piccoli borghi da visitare sia per intere giornate al mare che dal punto di visita artistico-culturale. Tra i tanti vi consiglio: Agropoli che dista circa 12,7 Km, Acciaroli che dista circa 21 Km, Ascea Marina circa 47,7 Km, Vallo della Lucania 42,5 km , Pisciotta 56 km, San Mauro Cilento a circa 23 Km, Casal Velino 34 km, Ogliastro Cilento a circa 26 km e moltissime altre località da non perdere. Addirittura potrete spingervi verso Salerno e Vietri sul Mare che distano a meno di 80 Km da Castellabate. Alcune località sono poste su alture o nell’entroterra altre invece sono poste vicino al mare. Con una buona guida e voglia di esplorare potrete godervi anche i dintorni di Castellabate e dare nuova linfa alla vostra vacanza in Cilento.

Video

Per suscitare in voi ulteriori emozioni vi aggiungo anche il video che ho girato proprio a Castellabate in questi miei giorni di permanenza. Nel video troverete sia il borgo di Castellabate che immagini di San Marco e Santa Maria.

Cerca Hotel a Castellabate
Confronta le offerte dei migliori siti web e trova il miglior prezzo.
Cerca Hotel ora !

Comment(2)

  • Daniela
    5 maggio 2017 at 14:43

    Molto interessante da vedere!

  • Volopiuhotel.com
    8 maggio 2017 at 11:11

    A me è piaciuta molto tutta la zona. Il cilento ha molto da offrire e ci sono dei posti davvero belli da vedere.

Lascia un commento

2 Comments