Cosa vedere a Napoli – 15 luoghi da non perdere

La città di Napoli negli ultimi anni sta vivendo un boom turistico di rilievo e da napoletano non posso essere che contento. Passeggiare per la città e trovare tanti turisti che affollano i quartieri più popolari, i musei e le chiese mi riempie il cuore di gioia. Per chi avesse intenzione di visitare la città di Napoli nei prossimi giorni sia per un weekend che per una vacanza più lunga vi indicherò ben 15 luoghi assolutamente da non perdere. Su che cosa vedere a Napoli il web è pieno di articoli ma voglio concentrare la mia attenzione sui luoghi più turistici e quelli che dovete assolutamente vedere per farvi un’idea completa della città e dei sui luoghi più rappresentativi. Non mancheranno alcune indicazioni culinarie perché anche da quel punto di vista Napoli saprà stupirvi positivamente.

Napoli è una città molto grande e le cose da vedere sono davvero tante e magari per visitarla tutta vi ci vorrà sicuramente una settimana o più. In precedenti articoli su questo blog vi ho già indicato come poter trascorrere tre giorni a Napoli e altre dritte sulla città mentre oggi voglio indicarvi ben 15 luoghi assolutamente da non perdere nella città partenopea. Per prima cosa, se non avete una guida e cartina del centro di quelle cartacee e ben strutturate vi consiglio di scaricare gratuitamente la nostra guida di Napoli con una cartina del centro e molte informazioni utili. Non sostituirà mai una guida cartacea completa ma sicuramente potrà esservi utile per visitare la città o pianificare il vostro itinerario.

Cosa vedere a Napoli durante un weekend ?

In questo articolo vi segnalerò ben 15 luoghi tra i più turistici ma anche alcune dritte interessanti per pianificare al meglio il vostro viaggio. Sarà un po’ lungo ma potrete carpire tutte le informazioni di cui avrete bisogno per visitare la città. Molti luoghi e attrazioni sono visibili anche gratuitamente e se volete sapere quali eccovi un articolo che può aiutarvi.

Castel dell'Ovo a Napoli sul lungomare

1 – Castel dell’Ovo e Lungomare

E’ sicuramente un classico per chi viene a Napoli la prima volta ma è anche divenuto col tempo uno dei tanti simboli della città. Castel dell’Ovo e il lungomare con il Borgo Marinari e la zona di Santa Lucia sono una delle prime tappe da affrontare. Passeggiate e godetevi il sole e la bellezza del mare fino ad arrivare allo splendido castello che è visitabile gratuitamente (tranne quando ci sono manifestazioni). Dal castello potrete ammirare il lungomare e la zona circostante dall’alto e godere di una vista formidabile della città. Inoltre tutto il lungomare è pieno di ristoranti, bari e lounge bar per poter trascorrere una bellissima giornata all’aria aperta. Spesse volte all’altezza della Rotonda Diaz vengono organizzate manifestazioni molto importanti sia per i turisti che per gli abitanti della città. Nel periodo natalizio poi la città si veste a festa con numerose luminarie, bancarelle e mercatini assolutamente unici.

Quartieri spagnoli di Napoli

2- Spaccanapoli 

E’ la via più antica di Napoli ed è per me la più caratteristica ed il vero centro storico della città. Divide nettamente, come fosse una vera e propria spaccatura, i Quartieri Spagnoli fino ad arrivare quartiere di Forcella. Qui incontrerete la vera Napoli, la più antica e il cuore pulsante di una città sempre in continua evoluzione. I decumani di Napoli sono le tre antiche strade di Napoli create alla fine del VI secolo a.C. durante l’epoca greca che praticamente costituiscono il centro storico di Napoli che è Patrimonio dell’Unesco. In pieno centro storico c’è una concentrazione di chiese ed edifici storici da perdere la testa.

Cappella San Severo

3- Cappella San Severo (Cristo Velato)

Eletto più volte uno dei musei più interessanti d’Italia, Cappella San Severo è famosa soprattutto per l’opera più famosa: Il Cristo Velato di Giuseppe Sanmartino. Io credo che cotanta bellezza sia praticamente indescrivibile a parole perché è un’opera che a me è rimasta fissa nella memoria. Chiunque venga a Napoli anche per poco tempo non deve assolutamente perdere una delle sculture più belle al mondo. Inoltre all’interno del museo ci sono altre opere degne di nota che vi invito a vedere.

Palazzo Reale a Napoli

4 – Piazza Plebiscito (Palazzo Reale)

E’ una delle piazze più conosciute e grandi di Napoli che spesso vedete in grandi manifestazioni. E’ una delle piazze più grandi della città dove da un lato si trova La basilica reale pontificia di San Francesco di Paola e sul lato basso si trova Palazzo Reale. Al centro delle piazza si trovano le due statue equestri: la Statua equestre di Ferdinando I e l’altra la Statua equestre di Carlo III.  Avete mai provato ad attraversarla bendati e fare un percorso dritto riuscendo a passare attraverso le due statue ? E’ un gioco che si fa da quando io ero piccolo e praticamente “quasi” impossibile riuscirci. Di solito vi troverete dalle parti del Gambrinus e magari potrete prendere un bel caffè di consolazione.

5 – Museo di Capodimonte

Il Museo nazionale di Capodimonte è uno dei musei più interessanti della città di Napoli. Non bisogna andare lontano per ammirare le due bellissime collezioni che racchiudono opere di illustri artisti come: i Raffaello, Ribera, Colantonio, Tiziano, Parmigianino, Bruegel il Vecchio, El Greco, Carracci, Reni, Simone Martini, , Caravaggio, Luca Giordano, Solimena. un’altra area del museo è dedicata invece all’arte contemporanea dove potrete apprezzare opere di artisti come: Andy Warhol ed il famoso Vesuvius e anche opere di Daniel Buren, Joseph Kosuth, Michelangelo Pistoletto, Jannis Kounellis, Sigmar Polke e Mario Merz e un’interessantissima galleria fotografica. Per maggiori informazioni potete visitare il sito ufficiale del museo.

Duomo di Napoli

6- Duomo e Tesoro di San Gennaro

La cattedrale metropolitana di Santa Maria Assunta è una delle più importanti e grandi chiese della città ma soprattutto conosciuta come il Duomo di Napoli. E’ visitabile gratuitamente ed è qui che per ben tre volte l’anno avviene il rito dello scioglimento del sangue di san Gennaro. Pensate che il duomo ospita nelle navate laterali ben dieci cappelle ed altari tra cui anche la famosa reale cappella del Tesoro di san Gennaro con importanti opere scultoree e pittoriche di diversi artisti che vanno dal XIII secolo al XIX. Infatti all’interno del duomo è possibile ammirare opere di grandissimo rilievo artistico di diversi artisti. Per elencarle tutte ci vorrebbe un intero articolo ma vi assicuro che una visita al Duomo di Napoli risulterà una bellissima esperienza culturale e di sicuro interesse.

7-  Castel Sant’Elmo (Vista panoramica della città)

Nella parte più alta della collina del Vomero si trova Castel Sant’Elmo uno dei tanti castelli della città di Napoli. E’ possibile visitarlo al suo interno e soprattutto godere di un panorama molto vasto della città di Napoli. Nelle giornate con poca foschia vi sarà possibile vedere ad occhio nudo le più belle zone di Napoli e dintorni tra cui Spaccanapoli e le cupole delle più importanti chiese della città e soprattuto l’azzurro del mare e il Vesuvio. Il castello che ho avuto la fortuna di visitare spesse volte, rappresenta uno dei più significativi esempi di architettura militare cinquecentesca con l’affascinante Piazza d’armi e la grotta dell’eremita e soprattutto un panorama della città unico.

8- Napoli Sotterranea

Una delle tappe obbligate per chi vuole visitare la città nella sua interezza è sicuramente quella di Napoli Sotterranea. Il fascino di poter effettuare un vero e proprio percorso sotterraneo  che vi farà rivivere la lunga storia della città che abbraccia oltre 2400 anni, dall’epoca greca a quella moderna. Un’escursione molto interessante che vi permetterà di visitare i resti dell’antico acquedotto greco-romano e dei rifugi antiaerei della Seconda Guerra Mondiale, il Museo della Guerra, gli Orti Ipogei, la Stazione Sismica “Arianna” e soprattutto la magia di vivere un vero e proprio viaggio nel ventre della città di Napoli. L’ingresso è in Piazza San Gaetano n.68 proprio in pieno centro storico ed ogni volta che ci vado (vi consiglio sempre di farlo con una guida autorizzata) mi sembra sempre di non aver mai visto abbastanza perché l’immensa quantità di cunicoli e cisterne vi daranno sempre la sensazione di non aver visto tutto. Scoprire Napoli da un altro punto di vista è sicuramente emozionante e tappa obbligata per chi visita la città.

9- Cimitero delle Fontanelle 

Uno dei luoghi di Napoli più suggestivo e interessante da visitare è sicuramente il Cimitero delle fontanelle situato in Via Fontanelle nel quartiere Sanità. Il cimitero accoglie circa 40.000 resti di persone, vittime della grande peste del 1656 e del colera del 1836. Divenuto museo dal 2006 è una tappa tra le più ambite dai turisti che visitano la città di Napoli per la sua autentica bellezza e quell’alone di mistero che aleggia tra leggende e macabre credenze.

Santa Chiara a Napoli

10- Monastero di Santa Chiara (Chiostro)

Il Complesso monumentale di Santa Chiara meglio conosciuto come il Monastero di Santa Chiara è un uno tra i più importanti e grandi complessi monastici della città. La più grande Basilica gotica di Napoli, il Chiostro delle Clarisse (incantevole), la torre campanaria trecentesca, il Museo dell’Opera, una vasta area archeologica di epoca romana, un presepe del Settecento e diverse aree con affreschi del trecento, il refettorio e il complesso monastico. Nell’articolo trovate ulteriori dettagli per visitare al meglio il Monastero di Santa Chiara.

Alcuni pastori a San Gregorio Armeno a Napoli

11 – San Gregorio Armeno (Via dei Pastori)

Il periodo migliore per visitare questa caratteristica via di Napoli è sicuramente quello di Natale ma è anche il più affollato e apprezzato dai turisti. Sebbene i pastori siano presenti tutto l’anno a San Gregorio Armeno si respira la vera atmosfera del Natale già a partire dal mese di Novembre quando i maestri presepiali iniziano ad esporre i tanti personaggi che saranno sul presepe ogni anno. Oltre ai classici pastori di terracotta che appartengono alla tradizione ci sono anche i pastori che rappresentano i personaggi più significativi del nostro tempo come attori, politici, calciatori e personaggi famosi. Tantissime poi le bancarelle oltre a San Gregorio anche lungo tutto il centro storico creando un vero e proprio mercatino di Natale in pieno centro città.

Panorama e tramonto dal Parco Virgiliano di Napoli

12- Parco Virgiliano

Uno dei parchi più grandi della città di Napoli è sicuramente il Parco Virgiliano dove poter trascorrere bellissime giornate all’aria aperta tra giochi per bambini, chioschi, prati e stupende vedute panoramiche su Nisida, Bagnoli e le isole maggiori del golfo. L’ingresso è gratuito.

13- Parco Vergiliano con Tomba di Virgilio e di Leopardi

Non tutti sanno che, napoletani compresi, il piccolo parco situato alle spalle della chiesa di Santa Maria di Piedigrotta racchiude al suo interno le tombe di Virgilio e di Giacomo Leopardi. Non bisogna confondere questo parco con il Parco Virgiliano di cui vi ho parlato prima. Questo piccolo parco è poco battuto da turisti e spesse volte mi è capitato di incontrare persone che negavano l’esistenza di questo luogo così interessante. Il parco Vergiliano si trova nella zona di Piedigrotta nei pressi della stazione ferroviaria di Mergellina e l’ingresso è gratuito.

14- Metropolitana di Napoli (Fermata Toledo)

E’ sicuramente più recente rispetto a tutte le bellezze che sono elencate in quest’articolo ma la Metropolitana di Napoli Linea 1 ospita la bellissima stazione di Toledo ubicata nel quartiere San Giuseppe. Pensate che secondo il quotidiano inglese The Daily Telegraph è la stazione della metropolitana più bella d’Europa. Io la prendo spesso per andare in Via Toledo cuore dello shopping della città e una delle vie più conosciute di Napoli. Rimarrete davvero colpiti dalla bellezza di questa stazione della metro perché è veramente ben tenuta e soprattutto bellissima. Qui trovate un video girato con lo smartphone dove poter avere qualche assaggio della fermata Toledo.

15- Catacombe di San Gennaro

Se devo segnalarvi cosa vedere a Napoli non posso fare a meno di indicarvi questo luogo unico e suggestivo. Nel sottosuolo della città vive un’altra Napoli fatta di bellezza e storia millenaria come le famose Catacombe di San Gennaro. L’ingresso è adiacente alla Basilica del Buon Consiglio, in  Via Capodimonte e vi permetterà di scendere nel sottosuolo e scoprire i due livelli (catacomba superiore e catacomba inferiore) delle antiche aree cimiteriali sotterranee della città. Aree molto vaste dove poter vedere l’antico ritratto di san Gennaro, risalente al V secolo. Tra affreschi, aree cimiteriali scavate nel tufo, cunicoli e mosaici la visita è davvero interessante. Consigliate! Per maggiori informazioni vi consiglio di visitare il sito ufficiale delle Catacombe di San Gennaro.

Napoli è una città che vi sorprenderà e mai come in questo momento sta godendo di una vera e propria rinascita dal punto di vista culturale e soprattutto consapevolezza che con il turismo si può risollevare un’intera economia. Per questo motivo sono sorte innumerevoli strutture tra B&B e case vacanza, ristoranti e locali di tendenza, chioschi con souvenir e tantissime iniziative per valorizzare il territorio e la bellezza di una città davvero unica.

Tags:

Lascia un commento

Comment