La Firenze card conviene, ecco il test

La Firenze card conviene, ecco il test

C’è un solo lasciapassare che vi permetterà di visitare gran parte del patrimonio artistico e culturale della città di Firenze ed è la Firenzecard. Firenze è una della città più belle d’Italia, con un patrimonio artistico e culturale davvero unico. Amo questa città, amo i musei, le strade, i lungarni, i ponti e amo parlare con le persone. So anche però che per vedere tutti i musei della città, soprattutto quelli più famosi, bisogna spendere qualcosina e siccome Firenze è arte ad ogni angolo è meglio cercare una card che mi faccia risparmiare. C’è però un rimedio a tutto questo, soprattutto per chi si appresta a fare un weekend a Firenze, ovvero la Firenze Card. Comincio col dirvi, che a differenza delle altre città europee, la Firenze Card  ha un solo taglio, ne esiste solo un tipo quella da 72 ore. Senza troppi fronzoli o vari tipi di carte che possano confondere il turista: una carta valida 72 ore.

La Firenze Card

Quanto Costa la Firenze Card ?

La Firenze Card, come detto in precedenza, ha una durata di 72 ore a partire dalla prima attivazione e costa appunto 85 euro.

Cosa prevede :

Con la Firenze Card è divenuta nel tempo un vero e proprio pass per scoprire l’enorme patrimonio storico-artistico della città di Firenze. Non a caso lo slogan della card è proprio “Enjoy the Art” per farvi conoscere ed apprezzare tantissimi musei ed avere un ingresso prioritario senza bisogno di prenotazione anticipata e accesso gratuito per i minori di 18 anni cittadini dell’Unione Europea e non UE appartenenti allo stesso nucleo familiare del possessore della Firenze card. In poche parole un vero e proprio pass che vi permetterà di godervi a pieno la città e le bellezze artistiche e culturali di Firenze. La cosa interessante e che con la Firenzecard potranno avere accesso gratuito i minori di 18 anni appartenenti al nucleo familiare del possessore della Firenzecard e quindi per una famiglia è una cosa importante.

Che cosa è la Firenzecard+ ?

Aggiungendo un costo di 7,00 € potete aggiungere alla vostra normale Firenzecard la Firenzecard+, che comprende: l’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico cittadino (bus Ataf &Linea e tramvia) per 72 ore dall’attivazione, per il possessore e i minori appartenenti al suo nucleo familiare; 1 Guida musei; 1 Sacca Firenzecard+; offerte dedicate presso i partners.

Cosa è Firenzecard Restart ?

Firenzecard Restart è acquistabile solo online ed utilizzabile solo tramite Firenzecard app per smartphone/tablet iOS o Android. E’ una vera e propria estensione della vostra Firenzecard per ulteriori 48 ore al costo di 28 euro. Quindi potrete estendere di ulteriori 48 ore la vostra Firenzecard anche a distanza di tempo. Per esempio Firenzecard Restart può essere acquistata solo online dopo la scadenza della tua Firenzecard ed entro 12 mesi dal primo acquisto. Si può attivare sia alla scadenza della vostra Firenze card ed avere 5 giorni consecutivi di vantaggi o anche a distanza di 12 mesi dal primo acquisto per vedere i musei che vi siete persi. E’ un modo per avere ulteriori vantaggi e spendere di meno.

Veduta della cupola del Duomo di Firenze

Dove si trova :

La Firenze Card la trovate negli info point turistici della città e nelle agenzie di viaggio accreditate, oppure potrete prenotarla on line sul sito ufficiale della carta all’indirizzo www.firenzecard.it e ritirarla successivamente una volta arrivati in città. In particolare la potete trovare:

  • Cappella Brancacci – piazza del Carmine 14
  • Complesso di Santa Maria Novella – piazza Stazione 4
  • Galleria degli Uffizi – Porta 2 – piazzale degli Uffizi
  • Museo di Palazzo Vecchio – piazza Signoria
  • Museo Nazionale del Bargello – via del Proconsolo 4
  • Museo Stefano Bardini – via dei Renai 37
  • Palazzo Pitti – piazza Pitti 1
  • Palazzo Strozzi – piazza Strozzi
  • InfoPoint Turistico Stazione – piazza Stazione 4
  • InfoPoint Turistico Cavour – via Cavour 1r
Il Test :

Il valore aggiunto della card è la comodità di avere un vero e proprio pass per ben 72 ore tra attrazioni e musei della città di Firenze e soprattutto quello di evitare le file nei luoghi di maggior afflusso turistico. Avete mai provato ad accedere alla Galleria degli Uffizi nel weekend ? Con la Firenze Card potrete accedere ai musei inclusi recandovi all’accesso dedicato ai possessori della Card. Inoltre ultimamente è stati aggiunti gli scavi del Teatro Romano di Firenze-Palazzo Vecchio. Facendo un breve calcolo dei costi svolgiamo il nostro test per capire se conviene o non acquistare la Firenze Card:

Vi ricordo che per il Battistero e la Cupola Per la Cupola è richiesta la prenotazione obbligatoria presso la biglietteria in piazza San Giovanni 7 da effettuarsi dopo il ritiro del biglietto gratuito che permette l’accesso ai tornelli automatici. Per il Campanile e Museo dell’Opera del Duomo è sufficiente invece esibire la Firenzecard direttamente ai relativi ingressi. Inoltre vi ricordo che con la Firenzecard è possibile entrare una sola volta in ognuno dei musei aderenti.

  • Museo Casa di Dante: Adulti 4€
  • Museo Stefano Bardini: Adulti 6€
  • Museo delle Cappelle Medicee: Adulti 6€
  • Museo Archeologico Nazionale: Ingresso Adulti 4€
  • Santa Maria Novella: Adulti: 5€
  • Museo Nazionale del Bargello: Adulti 4€
  • Museo Salvatore Ferragamo: Adulti 6€
  • Museo Giardino di Boboli: Adulti 10€

Il Duomo di Firenze visto dal basso

Solo con questi musei indicati avreste speso normalmente 91€. Ma pensate bene di avere ben tantissimi musei da visitare a vostra disposizione nelle 72 ore.

A chi è più utile :

Diciamo che la carta è molto più utile a chi visita la città per un intero weekend. Se si visita la città per un solo giorno non credo che la card possa essere vantaggiosa a meno che non si viaggia con famiglia a seguito. Indicata per chi soggiorna più giorni a Firenze e per chi ha necessità di voler apprezzare quasi la totalità dell’enorme patrimonio storico-artistico della città di Firenze. E’ una card studiata proprio con questo intento e viene considerata un vero lasciapassare per l’intera città. E’ possibile anche scaricare l’Applicazione su Google Play e Apple Store per poter usufruire di tutti i vantaggi della card oppure avere una card virtuale sempre a portata di smartphone. Sul sito della card avrete tutte le informazioni di cui avete bisogno per acquistarla e per i contatti.

2 Replies to “La Firenze card conviene, ecco il test”

Commenta