Cosa vedere a Como e dintorni 10 luoghi imperdibili

Cosa vedere a Como e dintorni 10 luoghi imperdibili

Como è una delle città più interessanti e piacevoli della Lombardia. Trascorrere un fine settimana nella cittadina lombarda significa ammirare ed apprezzare luoghi unici, monumenti ed escursioni nella natura, cultura e buon cibo. Situata sull’estremità meridionale del ramo occidentale del lago di Como uno dei tre che compongono la tipica Y rovesciata del bacino lariano, Como è incantevole, elegante e ricca di interessanti luoghi da vedere.

Se vi state domandando cosa vedere a Como siete nel posto giusto perché proverò ad elencarvi ben 10 cose da fare e da vedere nella splendida cittadina lombarda.

Cosa vedere a Como?

Che vogliate trascorrere una giornata al lago all’ insegna di relax e natura o addentrarvi nel centro storico tra musei, edifici e monumenti, la città di Como offre un turismo molto variegato. Proprio la vicinanza al lago vi permetterà, oltre a visitare i luoghi nelle immediate vicinanze, anche di effettuare bellissime escursioni nei dintorni.

Lago di Como

Como può essere soprattutto un ottimo punto di partenza per visitare le vicine Lecco, Cernobbio, Bellagio, Lezzeno, Argegno, Brunate, Lenno e Tremezzo, Varenna, Bellano, Torno, Colico o anche la vicina Svizzera. Pensate che a soli 40 minuti di auto o di treno potrete raggiungere la città di Lugano.

Duomo di Como

Nell’omonima piazza si trova la cattedrale di Santa Maria Assunta meglio conosciuta come il Duomo di Como. La chiesa domina la grande piazza e la sua facciata tardo gotica è stata realizzata in marmo di Musso un marmo di colore bianco che da sul grigio che veniva estratto nelle cave proprio di Musso nella provincia di Como.

All’interno lo spettacolo non è da meno in quanto il rosone centrale e le splendide vetrate laterali gotico-rinascimentali offrono la giusta luce per apprezzare i dipinti, arazzi e gli antichi rilievi.

Duomo di Como

Da non perdere la pala della Madonna delle Grazie, l’altare di Sant’Ambrogio, l’altare di Sant’Apollonia, l’Altare maggiore del XIV secolo, la Pentecoste, arazzo su cartone di Alessandro Allori. Potrete apprezzare anche dipinti cinquecenteschi di Bernardino Luini e Gaudenzio Ferrari.

Il duomo di Como non possiede un proprio campanile ed infatti le quattro campane della cattedrale sono installate direttamente sulla torre civica, separata dalla facciata dall’edificio civile del broletto. L’ingresso al Duomo di Como è completamente gratuito.

Palazzo del Broletto

Il Palazzo del Broletto si trova accanto all’antica Cattedrale e venne edificato intono al 1215 per volontà del podestà Bonardo da Codazzo. Anticamente era sede del comune di Como che però poi venne modificata successivamente per dare spazio all’imponente cattedrale.

Sono famosi i suoi archi e l’architettura esterna che donano a tutta la piazza un notevole e antico splendore. Oggi l’edificio è adibito a sala espositiva per mostre ed eventi.

Tempio Voltiano

Per chi non lo sapesse Alessandro Volta, l’inventore della pila elettrica, è nato a Como. Proprio a Como ovviamente non poteva mancare un luogo che celebrasse e desse risalto alla storia e alla vita dell’inventore comasco.

Il tempio Voltiano nasce proprio con questo intento.

Situato in fondo a Viale Guglielmo Marconi, il museo ospita circa 234 reperti in ordine cronologico per rivivere le innumerevoli scoperte, la vita e le sperimentazioni di fisica compiute da Volta.

Il museo è aperto dal Martedì alla Domenica dalle 10:00 alle 18:00 ed il Lunedì chiuso. Il prezzo d’ingresso è di 4€ per gli adulti e 1 euro per studenti dai 12 ai 18 anni. I bambini fino a 12 anni accompagnati da un adulto entrano gratis.

Monumento ai Caduti

Il Monumento ai caduti di Como è opera di Giuseppe Terragni su disegno di Antonio Sant’Elia. In pieno stile neoclassico è uno dei monumenti più suggestivi della città. La torre che è posta al centro è alta circa 32 metri. Sul grosso monolito in granito posto sopra al basamento dal peso di circa 40 tonnellate ci sono incisi i nomi di 650 caduti comaschi della prima guerra mondiale.

Il monumento si trova nei giardini pubblici, in riva al lago, di fianco al Tempio Voltiano ed è talmente imponente che nel tempo è divenuta una vera e propria attrazione turistica della città. L’ingresso è consentito a 15 persone per volta ed il ticket ha un costo di 4 euro ed è acquistabile direttamente all’ingresso del monumento. Gli orari possono variare anche in base alle partite di calcio e ad eventi nelle vicinanze.

Villa Olmo

Se vi state chiedendo cosa vedere a Como non dovete assolutamente perdere la splendida Villa Olmo. È una sontuosa villa in stile neoclassico opera dell’architetto Simone Cantoni. A Como ci sono sontuose dimore regali che si affacciano sul lago di una bellezza unica al mondo. Purtroppo non tutte sono visitabili ma Villa Olmo si può visitare tranquillamente in quanto c’è anche un bellissimo parco pubblico per cittadini e turisti.

Villa Olmo è aperta dal Martedì alla Domenica, dalle 10.00 alle 18.00 e l’ingresso è gratuito.

Alcune sale possono essere visitate solo con l’accompagnamento degli operatori culturali in Villa. Accesso precluso in concomitanza di mostre temporanee ed eventi.

Funicolare Como-Brunate

Tra le innumerevoli cose da fare a Como c’è sicuramente quella di visitare i piccoli comuni vicini. La funicolare Como-Brunate è una storica funicolare del 1894 che collega Como a Brunate, con un percorso di circa un chilometro con un dislivello di circa 500 metri.

Oltre a visitare la vicina Brunate ricca di interessanti ville storiche, il percorso è molto suggestivo e vi permetterà di scattare bellissime fotografie dall’alto.

Panorama di Como

Il panorama è incantevole con una veduta di tutta la città di Como e del lago e delle Alpi. Una vista suggestiva assolutamente da non perdere durante tutto il vostro soggiorno a Como. Si parte da Como da piazza A. De Gasperi e si arriva in piazza A. Bonacossa a Brunate con un tragitto della durata di circa 7 minuti.

Potrete prenderla tutti i giorni dalle 6:00 alle 22:30 (il sabato e in estate turno prolungato sino alle 24:00), con partenze di regola ogni mezz’ora, che diventano ogni quarto d’ora negli orari di punta.

Biglietto ordinario: € 3,10 Biglietto andata e ritorno: € 5,70

Ex Casa del Fascio

Realizzata da Terragni tra il 1932 e il 1936 in piazza del Popolo si trova la Ex Casa del Fascio fulgido esempio di architettura razionalista. l’edificio è stato utilizzato come sede del Partito Nazionale Fascista fino al 1945. Oggi ospita il Comando Provinciale della Guardia di Finanza.

La Ex Casa del Fascio di Como ha pianta quadrata e presenta quattro piani ed è conosciuta anche come “Palazzo Terragni” capolavoro dell’architettura razionalista che è possibile visionare dall’esterno. Accanto alla Casa del Fascio c’è anche il Teatro Sociale.

The Life Electric

The Life Electric è un’opera di Daniel Libeskind architetto polacco presentata pubblicamente il 9 ottobre 2014. Alta circa 13 metri e 75 centimetri, The life Electric è un monumento dedicato ad Alessandro Volta ideatore della pila elettrica e nativo di Como.

Posizionato nel tratto terminale della diga foranea Piero Caldirola il monumento è completamente realizzato in acciaio ed è divenuta nel tempo una vera e propria attrazione turistica. L’opera ha la forma di due sinusoidi che si contrappongono e crea un vero e proprio terzo polo collocato tra il Faro di Brunate e il Tempio dei giardini pubblici.

Museo della seta

Il Museo didattico della seta di Como è un suggestivo spazio espositivo nonché unica istituzione mussale al mondo capace di raccontare l’intero processo di produzione della seta. Partendo dal baco da seta ai filati colorati fino alle collezioni di moda.

Eventi, mostre, attività si tengono giornalmente e vi sarà possibile visitare tutto il percorso sviluppato su 1000mq e 8 sale, con macchine e strumenti datati fine ‘800-prima metà del ‘900.

Il museo è aperto dal Martedì a Domenica dalle ore 15.00 alle 19.00. Il costo del biglietto è di 10 euro adulti e ridotto per studenti con tesserino e under 18 a 4€.

Dove dormire a Como

La città di Como è molto dedita al turismo e ci sono innumerevoli hotel e sistemazioni per poter soggiornare per una fine settimana o una intera vacanza.

Oltre ai tanti hotel che potrete trovare su diversi portali di prenotazione vi consiglio vivamente il Park Hotel Meublé una location ideale in cui dormire sul Lago di Como, un soggiorno all’insegna dell’accoglienza e dell’ospitalità, in un ambiente confortevole e raffinato.

I Dintorni

La fortuna di soggiornare a Como per qualche giorno è dovuta soprattutto perché nei dintorni della città c’è davvero tanto da vedere. Il bellissimo borgo di Bellagio è sicuramente uno di quei luoghi che non può mancare nel vostro itinerario su cosa vedere a Como.

Apprezzata dal turismo d’élite, Bellagio è un luogo suggestivo che merita assolutamente una visita. Se vi trovate in zona non perdetevi i Giardini di Villa Melzi suggestivi giardini con statue e architetture di rilievo.

Come vi dicevo in precedenza ci sono innumerevoli borghi interessanti da visitare tra cui quello di Cernobbio. Un’autentica cartolina e rinomata località turistica di livello internazionale con le suggestive Villa d’Este e Villa Erba.

Nei dintorni di Como e lungo il lago ci sono anche interessanti luoghi da scoprire come Lezzeno, Argegno, Brunate, Lenno e Tremezzo, Varenna, Bellano, Torno, Colico. Un weekend a Como vi permetterà anche di visitare la vicina Lecco luogo in cui lo scrittore Alessandro Manzoni ambientò I promessi sposi, e anche allungarvi in Svizzera per raggiungere la città di Lugano che dista meno di 35 Km.

Volopiuhotel.com

Il blog di Volopiuhotel è uno dei 100 blog più conosciuti ed apprezzati da turisti e viaggiatori. Nasce nel 2008 come utile compendio al sito web principale ma diviene nel tempo un vero e proprio punto di riferimento per chi cerca informazioni utili per i propri viaggi. Con oltre 1200 articoli scritti dal Travel Blogger Marco Martucci, il blog di Volopiuhotel è oggi una piacevole realtà del mondo travel.

Articoli che potrebbero interessarti
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *