Visitare Olimpia: orari, prezzi e curiosità

Ultimo aggiornamento il 22 Aprile, 2024 alle 07:30 pm

L’antica città di Olimpia è uno dei siti archeologici più famosi e importanti della Grecia, situato a Katakolon, nella penisola del Peloponneso. Questo sito storico è famoso in tutto il mondo per essere il luogo in cui sono nati i giochi olimpici antichi, una tradizione che ha avuto inizio nel 776 a.C. e che ha continuato per oltre un millennio.

Resti del Philippeion ad Olimpia

Oltre alla sua importanza storica, Olimpia è anche un luogo di grande bellezza naturalistica, circondato da verdi colline e da una ricca vegetazione. Olimpia è una delle città maggiormente visitate grazie alle compagnie di navigazione che nei loro itinerari, inseriscono Katakolon, come tappa obbligata per poi proseguire verso Atene e le isole greche.

In un precedente articolo, vi ho già spiegato come raggiungere Olimpia da Katakolon e quest’oggi vorrei spiegarvi cosa c’è da vedere visitando i resti dell’antica città greca che ha dato i natali alle competizioni olimpiche.

Storia di Olimpia

La storia di Olimpia inizia nel periodo miceneo, ma è durante l’epoca arcaica che il sito diventa il centro religioso e culturale più importante dell’antica Grecia. I giochi olimpici, in onore del dio Zeus, divennero rapidamente un evento di portata internazionale, attirando atleti e spettatori da tutte le parti del mondo greco e oltre.

Il sito di Olimpia comprende numerosi edifici e strutture, tra cui il Tempio di Zeus, una delle Sette Meraviglie del Mondo Antico, il Tempio di Era, la Palestra, il Palestra dei Pugilatori e lo Stadio, dove si svolgevano le competizioni atletiche. Ogni quattro anni, durante i giochi olimpici, una tregua sacra veniva dichiarata in tutto il mondo greco per permettere ai partecipanti di viaggiare in sicurezza fino a Olimpia e partecipare alle competizioni.

Dettagli Architettonici

Assolutamente da non perdere sono:

Tempio di Zeus

Il Tempio di Zeus era il più grande e maestoso edificio di Olimpia, costruito tra il 470 e il 456 a.C. al culmine della potenza di Olimpia. Al suo interno si trovava una delle più grandi statue di Zeus, realizzata in oro e avorio dallo scultore Fidia, considerata una delle opere più grandiose dell’arte antica.

Tempio di Era

Il Tempio di Era, costruito intorno al 590 a.C., era dedicato alla dea Era, moglie di Zeus. Anche se meno imponente del Tempio di Zeus, è un esempio eccellente dell’architettura dorica dell’epoca.

Stadio

Lo Stadio di Olimpia è un’ampia pista rettangolare, lunga circa 212 metri, dove si svolgevano le gare di corsa. Gli atleti dovevano percorrere la distanza di uno stadio, da cui deriva il termine “stadio” come unità di misura.

Curiosità

  • Simbolo dei Cinque Cerchi: Il simbolo dei cinque cerchi, che rappresenta i cinque continenti uniti dai giochi olimpici, è stato ideato da Pierre de Coubertin, il fondatore dei moderni giochi olimpici, ispirandosi al tempio di Olimpia.
  • L’Unica Medaglia d’Oro: Ai giochi olimpici antichi, la medaglia d’oro non esisteva. Gli atleti vittoriosi ricevevano una corona di rami d’ulivo, simbolo di pace e vittoria, tagliata dalla Sacra Foresta di Olimpia.
  • La Fiamma Olimpica: La tradizione della fiamma olimpica, che viene accesa con i raggi del sole a Olimpia e poi portata in tutto il mondo per accendere il braciere olimpico, ha le sue radici nei giochi olimpici antichi.

Visita a Olimpia

Oggi, Olimpia è un sito archeologico ben conservato e aperto ai visitatori. La visita a Olimpia offre un’occasione unica per immergersi nella storia antica e scoprire i segreti dei giochi olimpici e della civiltà greca. Il Museo Archeologico di Olimpia, situato nelle vicinanze, ospita una ricca collezione di reperti archeologici, tra cui le famose statue dei frontoni del Tempio di Zeus.

Tabellone all'entrata di Olimpia

Olimpia è un luogo di grande importanza storica, qui, sono nati i giochi olimpici, le olimpiadi, che si tenevano ogni 4 anni in onore di Zeus. In questo luogo infatti, i ritrovamenti testimoniano che esistevano le dimore degli atleti che venivano a disputare i giochi, e vere e proprie classifiche di vincitori. Si può tranquillamente pensare quindi, che questo luogo è davvero unico e, se devo dirvela tutta, per me è stato davvero emozionante il solo pensare di solcare le piccole stradine o le piste dove anticamente, venivano disputate le olimpiadi.

La sensazione che ho provato è proprio quella di una intensa emozione, al solo pensiero, di poter ripercorrere anni di storia in poche ore di visita.

Il Philippeion ad Olimpia

Molti saranno in disaccordo con me, perché, alcune persone che hanno visitato Olimpia, sono rimaste deluse. In realtà c’è tanto da vedere ma bisogna capire bene cosa si sta vedendo studiandone un po’ la storia. Così facendo si avrà una percezione diversa del luogo che andrete a visitare. In realtà ad Olimpia, si possono ammirare i resti del tempio di Zeus ad Olimpia, l’Heràion di Olimpia, il Philippeion, lo Stadio di Olimpia, il Tempio di Hera, l’Antico braciere olimpico e un interessante Museo Archeologico dove vedere terracotte, bronzi, sculture, oggetti  appartenenti alle Olimpiadi Antiche.

Tabella con indicazioni ad Olimpia

Come si arriva ad Olimpia :

Olimpia è situata nella periferia nord-occidentale situata accanto al fiume Alfios. Esiste Olimpia con i resti antichi e Olimpia nuova dove sorgono molti ristoranti, hotel e luoghi dedicati al turismo. La si può raggiungere o con l’auto dalle vicine città di Pyrgos o Katakolon o con i bus turistici e taxi. Dall’Italia o ci si arriva con le navi da crociera, che spesse volte attraccano a Katakolon, oppure con  l’aereo atterrando all’aeroporto più vicino di Pyrgos che dista circa 15 km.

Dall’italia, ci sono voli più frequenti solo d’estate per l’aeroporto di Patrasso, che dista circa 67 km da Olimpia e si può pensare di atterrare ad Atene e poi noleggiare un auto per visitare i luoghi circostanti e fare una sorta di mini tour itinerante con visita ai luoghi antichi della Grecia. Altro metodo è in nave, con le imbarcazioni di linea delle compagnie greche.

Lo Stadio di Olimpia

Quanto costa vedere Olimpia:

Dal 1 Aprile 2016 esiste un biglietto unico che prevede l’ingresso sia al sito Archeologico di Olimpia e sia al Museo archeologico di Olimpia e al Museum of the History of the Olympic Games of Antiquity ed è valido per un giorno intero. l’entrata al singolo Museum of the History of the Excavations ad Olimpia è gratuita. Gli E-ticket sono ad orario e se ad esempio acquistate il ticket con un orario preciso dovete osservare quell’orario.

Costo biglietto unico full: 8€
Costo Biglietto ridotto: 4€

I bambini al di sotto dei 5 anni entrano gratis.

I giovani della comunità europea sotto i 25 anni entrano gratis.

Resti di alcune dimore ad Olimpia

Orari di Apertura :

Dal 1 Novembre al 31 Marzo 08:00 – 15:00
Ultimo ingresso al sito alle 14:30

Dal 1 Aprile al 31 Ottobre 2024 – 8.00 – 20.00

Attenzione: Gli orari, prezzi e info sono indicativi e soggetti a cambiamenti nel tempo non possiamo garantire l’esattezza dei dati. Per ricevere informazioni dettagliate vi ricordo di consultare sempre il sito web ufficiale del ministero della cultura greca.

Colonnato ad Olimpia

Periodo migliore per visitarla

Non esiste un periodo migliore per visitarla, ma come tutte, è ovvio che vi consiglierei una bella giornata di sole. Ma attenzione alle ore più calde, soprattutto d’estate, munitevi di un cappellino per proteggervi dal sole, perché essendo un luogo molto aperto, potreste soffrire davvero il caldo. Ci sono delle piccole fontane, dove potersi refrigerare, ma spesse volte non funzionano. Quindi occhio, perchè d’estate alle 3 del pomeriggio fa davvero caldo.

D’inverno è consigliabile, ma se la si visita non con il sole, vi sembrerà sicuramente diversa. Per le persone anziane, c’è anche un servizio per visitare al costo di 3 euro l’antica Olimpia, in carrozza trainata da cavalli. La carrozza percorre una strada esterna, che costeggia la città antica, senza addentrarsi, per avere una visione d’insieme, o semplicemente per farsi un’idea. Utile per persone con ridotta mobilità o per coloro che non se la sentono di camminare a lungo, magari sotto il sole. Molti, invece preferiscono arrivare a Katakolon e non visitare la città di Olimpia e quindi per coloro che, preferiscono questa alternativa, tempo fa, ho scritto un articolo, proprio a queesto proposito intitolato Katakolon non solo Olimpia.

In conclusione, l’antica città di Olimpia a Katakolon rappresenta una tappa imperdibile per tutti gli appassionati di storia e cultura, un luogo dove il passato rivive attraverso le sue maestose rovine e i suoi affascinanti racconti di gloria e tradizione.

 
Volopiuhotel.com

Il blog di Volopiuhotel è uno dei 100 blog più conosciuti ed apprezzati da turisti e viaggiatori. Nasce nel 2008 come utile compendio al sito web principale ma diviene nel tempo un vero e proprio punto di riferimento per chi cerca informazioni utili per i propri viaggi. Con oltre 1200 articoli scritti dal Travel Blogger Marco Martucci, il blog di Volopiuhotel è oggi una piacevole realtà del mondo travel.

Articoli che potrebbero interessarti
Commenti chiusi
    • Piero
    • On: 5 Luglio 2014

    non si capiscono gli orari di apertura del sito archeologico di Olimpia durante l’estate !

  1. Da Aprile ad Agosto: Il sito è aperto dal Lunedì alla Domenica dalle 8.00 alle 20.00 ma consigli sempre di verificare sul sito ufficiale o direttamente in loco perché cambiano molto spesso.

    • Giuseppina
    • On: 18 Novembre 2015

    Scusate, ma noi arriveremmo a Katacolon/Olympia il giorno 01/01/2016 (Capodanno, o meglio il primo del nuovo anno) dalle ore 08 alle 14 partenza con nave Costa, è possibile visitare il sito archeologico ed il museo? Eventualmente, Cosa devo fare? e come ci arrivo dall’attracco della Costa in Porto al sito da visitare?
    Grazie per la Vostra gentile risposta.
    Cordiali saluti,
    Giuseppina

  2. Buongiorno Giuseppina,

    Esistono diversi modi per arrivare da Katakolon ad Olimpia ed ho scritto un articolo a tal proposito che puoi trovare qui

    Da quello che vedo sul sito ufficiale del sito archeologico di Olimpia che puoi trovare qui dice che il 1 Gennaio è chiuso. Però ti prego di verificare sempre in loco la fonte perché questi siti web non sono aggiornati da molto tempo. In previsione di un afflusso da crociera non credo che lo lascino chiuso o altrimenti puoi sempre chiedere a chi organizza le escursioni per le crociere. La mia fonte per il momento è il sito ufficiale e mi attengo a quello. Spero di essere smentito da qualcuno che c’è stato più recentemente di me.

    Spero di esserti stato utile.
    Marco

    • maria grazia Lopes
    • On: 1 Aprile 2019

    Scusi li’vicino c’e la possibilita’ di comprare una valigia?

  3. Mi spiace ma non ho proprio idea. Ci sono dei negozi di souvenir ma di valigie non ho idea.

    Saluti